Una domenica nel parco di Tor di Quinto per i Green Games

Si potranno praticare tante discipline, dagli sport tradizionali a quelli più improbabili. Previsti momenti di relax per i più piccoli e attività ludico-didattiche per sensibilizzare i cittadini verso la pratica di comportamenti rispettosi dell'ambiente

Un'altra domenica all'insegna dello sport e del divertimento nel verde dei parchi romani. Dopo Villa Borghese tocca al Parco di Tor di Quinto ospitare la seconda giornata dei Green Games, la manifestazione promossa dall'assessorato all'Ambiente del Comune di Roma e organizzata da «Didatti.com», con il patrocinio del ministero dell'Ambiente e del Coni. Si potranno praticare gli sport tradizionali (calcio, volley, ciclismo, tiro alla fune) e quelli più improbabili, come bicicross, pateca (sport brasiliano che si gioca con un volano), frescobal (una sorta di beach tennis senza rete). Ci sarà anche una scacchiera gigante per giocare a scacchi e a dama. Al centro delle aree di gara sarà allestita una tensostruttura, nel rispetto del verde pubblico e a basso impatto ambientale, dove si svolgeranno attività ludico-didattiche per sensibilizzare i cittadini verso la pratica di comportamenti rispettosi dell'ambiente. Uno spazio sarà dedicato ai bambini. Previsti momenti di relax per ascoltare una fiaba raccontata dal «Cantastorie». Le attività verrano divise in tre gruppi principlai: le Olimpiadi di giochi e sport con tornei delle varie discipline, l'area educativa con laboratori didattici, spettacoli e mostre, le esibizioni sportive di ex campioni dello sport.
«Tra gli obiettivi dell'iniziativa, oltre all'esperienza di vivere i parchi e le ville della capitale - spiega l'assessore all'Ambiente Fabio De Lillo - c'è anche quello di sensibilizzare al rispetto dell'Ambiente, del bene pubblico e della convivenza con l'altro». Il 21 marzo i Green Games si sposteranno a Villa Carpegna, dove verrà presentato il nuovo progetto di riqualificazione della villa.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento