Dpf, il Comune coinvolge tutti i municipi

«I consigli sono ben accetti, l’ostruzionismo e la sterile polemica no». L’assessore capitolino al Bilancio, Maurizio Leo commenta polemicamente l’incontro di ieri mattina in Campidoglio con i presidenti dei municipi. L’intento era quello di confrontarsi e acquisire informazioni e proposte da inserire nel Documento di programmazione finanziaria (Dpf). «E invece qualcuno - denuncia Leo, riferendosi al presidente del X Municiopio Sandro Medici- deve aver frainteso, visto che ha abbandonato improvvisamente la riunione e se n’è andato a casa». «Sono favorevole a chi viene qui per fare proposte come Marcucci - aggiunge Leo - che ci ha dato preziosi consigli su come combattere gli affitti in nero. Non sono d’accordo, invece, con chi usa questa riunione come pretesto per far polemica. Ci sono presidenti di municipi di centrosinistra che hanno mostrato spirito collaborativo. Altri hanno fatto solo strumentalizzazione politica».
Leo polemizza anche con il presidente dell’XI municipio Gianni Paris: «Quella della sperequazione delle risorse assegnate dal Campidoglio ai municipi di centrodestra e a quelli di centro sinistra, denunciata da Paris è una polemica strumentale. Paris ha fornito cifre non corrette. I fondi per i municipi sono stati ripartiti secondo le esigenze, senza alcuna discriminazione di carattere politico». «L’incontro di oggi è di grande importanza perché, per il secondo anno consecutivo, la Giunta Alemanno incontra i Municipi per discutere assieme a loro il Documento di Programmazione economica. Questa è una prassi di buona amministrazione», aggiungono in una nota, Giacomo Vizzani e Alfredo Milioni, presidenti del XIII e XIX Municipio.

Commenti

Grazie per il tuo commento