Air Italy, ora Ryanair è pronta a farsi avanti

La compagnia low cost irlandese svelerà presto ulteriori dettagli. Il Mit avverte: "L'obiettivo primario è la tutela dell'occupazione"

All'indomani della decisione dei soci Alisarda e Qatar Airways di mettere in liquidazione Air Italy, ecco che ora Ryanair è pronta a entrare nella partita relativa alla compagnia italiana. Stando a quanto appreso e riferito dall'Ansa, la compagnia irlandese sarebbe pronta a farsi avanti per l'ex Meridiana. Nella giornata di domani, giovedì 13 febbraio, è previsto un incontro pubblico con la stampa a Milano nel corso del quale prenderanno la parola David O'Brien e Chiara Ravara: il chief commercial officer e l'head of sales&marketing della compagnia low cost irlandese sveleranno ulteriori dettagli sull'interesse.

Intanto nel governo c'è "forte irritazione" sul dossier a causa delle "modalità di gestione della vicenda e il mancato coinvolgimento delle istituzioni". Questa mattina si è tenuto un incontro tra Paola De Micheli, ministro dei Trasporti, i liquidatori della società (Enrico laghi e Franco Maurizio Lagro), Alessandra Todde (sottosegretaria allo Sviluppo economico) e Nicola Zaccheo (presidente di Enac). In una nota congiunta del Mit si legge che "ai rappresentanti dell'azienda è stata avanzata la richiesta di esplorare percorsi alternativi alla liquidazione in bonis in grado di garantire le maggiori tutele possibili ai lavoratori, oltre alla continuità dei voli".

"Non ci rassegniamo"

Inoltre in occasione dell'incontro sono state formulate anche "proposte volte a evitare ulteriori difficoltà ai passeggeri e in particolar modo al traffico aereo sulla sardegna, considerate anche le vigenti garanzie di continuità territoriale". È stato ribadito che l'obiettivo principale dell'esecutivo è "la tutela dell'occupazione": proprio per tale motivo per la prossima settimana è stato fissato un nuovo incontro con i liquidatori, i sindacati e i rappresentanti delle due regioni coinvolte, Sardegna e Lombardia, "per un ulteriore approfondimento delle proposte oggi avanzate". I liquidatori hanno "confermato l'intenzione dei soci di Air Italy di rispettare gli impegni assunti con tutti i fornitori".

Notevole e comprensibile la rabbia dei lavoratori. Marco Bardini si è sfogato: "La vana retorica dei rappresentanti istituzionali che cadono dal pero e fanno finta di non conoscere la situazione, da noi denunciata da mesi, fa solo ribollire il sangue ai 1.200 lavoratori, di cui 500 sardi, che sarà impossibile ricollocare in un tessuto economico tra i più poveri d'Europa". Il leader regionale dell'Anpav (l'Associazione nazionale degli assistenti di volo) e dipendente di Air Italy ha però avvertito: "Noi non ci rassegniamo".

Commenti

cgf

Mer, 12/02/2020 - 20:00

Cominceranno a volare a New York, Los Angeles e San Francisco?

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Mer, 12/02/2020 - 20:04

Mi spiace per i lavoratori di AirItaly, ma purtroppo questo è uno sciacallaggio che RyanAir fa con tutte le compagnie in difficoltà. Giorni e giorni di pubblicità positiva come salvatori della patria, per poi mollare sempre tutti alla fine dell'effetto mediatico e quando si deve passare al sodo, trovando un qualsiasi cavillo minimo. Già visto con Alitalia due anni fa, poi con Air Berlin, con altre compagnie , Inglesi, Greche, Spagnole, Belghe ecc... Vedrete che per un mesetto la pubblicità Ryan a pagamento sarà azzerata, migliorando il budget aziendale... sulla pelle di chi sta nei guai.... peccato che le venga permesso

anita_mueller

Mer, 12/02/2020 - 22:27

Tra questi c'è anche il figlio di una mia amica olandese che abita in Sardegna, Marco Manca: speriamo che qualcuno riesca a risollevare le sorti di Air Italy e che la sua base venga trasferita ad Alghero.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 13/02/2020 - 08:54

@ cgf SPERO DI NO, NON VORREI DAVVERO ESSERE SU UN VOLO INTERCONTINENTALE CON POCA MANUTENZIONE ED IL MINIMO DI CARBURANTE COME FANNO DI SOLITO I RAYONESI !!!

Angelo664

Gio, 13/02/2020 - 09:59

Air Italy ! Altro carrozzone che non funziona. Speriamo che Ryan copra le stesse tratte con la sua efficienza. Ryan infatti va benissimo Air Italy fallisce. Quindi e' palese che ci sono delle cosette che non funzionano nella compagnia in questione. Stessa cosa per Alitalia, da compagnia di bandiera modello a fallimento totale. Salvata piu' volte inutilmente, deve lasciare il posto a chi la compagnia aerea la sa fare veramente.