Assufficio: "Bene la conferma dell'incentivo per lo smart working"

Il presidente Marinelli: "Misura di welfare aziendale che permette ai lavoratori dipendenti di scegliere di acquistare sedute ergonomiche, scrivanie, illuminazione e apre nuove opportunità per il nostro settore"

Assufficio: "Bene la conferma dell'incentivo per lo smart working"

Il Dl Sostegni, fra le diverse misure sul welfare aziendale, ha confermato una misura legata a migliorare lo smart working che è accolta con soddisfazione da Assufficio perché apre nuove opportunità per il settore.

“Con l’approvazione del provvedimento vengono confermati anche per il 2021, i 516 euro destinati ai fringe benefits, uno strumento di welfare aziendale che in un periodo di grande ricorso allo smart working permetterà ai lavoratori dipendenti di scegliere di acquistare, tramite le apposite piattaforme, anche sedute ergonomiche, scrivanie e illuminazione specifica per lavorare nel modo migliore anche da casa”, commenta infatti Gianfranco Marinelli, presidente dell’associazione di FederlegnoArredo.

“Con questa misura che come Assufficio abbiamo proposto e caldeggiato nelle sedi istituzionali affinché fosse confermato il plafond – aggiunge Marinelli – sarà possibile anche acquistare una seduta ergonomica e/o una scrivania per lo smart working, con la conseguenza che si contengono i rischi per la salute del singolo e, nello stesso tempo, l’arredo ufficio che in questo periodo ha sofferto più di altri, registrando un calo del 20 % di fatturato alla produzione, può ampliare la propria platea di clienti ed entrare con prodotti specifici anche nelle case di tutti i lavoratori in smart working”.

Commenti