Il crollo di "Quota 100": ecco cosa cambia adesso

Pare che gli italiani non amino più ritirarsi dal lavoro con Quota 100. A giugno domande ferme a 47.810, meno di un terzo di quelle accolte nel 2019

Novità sul fronte pensioni. Quota 100 ha raggiunto il suo minimo storico. Pare, infatti, che pochissimi italiani utilizzino questo strumento per ritirarsi dal lavoro. Emerge così una riduzione evidente delle richieste di ritiro con i requisiti minimi di 62 anni e 38 di contributi (caratteristica di questa modalità di pensione anticipata). A giugno, secondo l’Inps, sono state presentate solo 47.810 domande, meno di un terzo delle domande accolte nell’intero 2019. I motivi sono presto detti: i lavoratori non vanno in pensione prima a causa di una riduzione dell’assegno finale che può arrivare a sfiorare il 15%. Anche se su questo punto il dibattito è aperto. Per molti andare in pensione prima non costerebbe nulla al lavoratore. Punti di vista.

Quest’anno l’Inps nel bilancio di previsione stima un calo di oltre 21mila unità per i pensionamenti anticipati complessivi rispetto a quelli di vecchiaia. Ma gli anticipi potrebbero essere ancora meno. Di conseguenza, potrebbe apparire a questo punto sovradimensionata la voce di 3 miliardi di nuovi trasferimenti dello Stato, quest’anno, per la sola copertura di Quota 100.

Sempre i dati Inps sul monitoraggio delle nuove flessibilità, valide fino a fine 2021, non dimostrano solo la caduta di Quota 100, ma anche le rinunce per le altre forme di anticipo. Secondo il Sole 24 Ore, le uscite con un’anzianità contributiva di 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne (requisiti sganciati dall’adeguamento alla speranza di vita fino al 2026) si sono fermate a 79.093 in giugno, contro le oltre 95mila unità dello stesso periodo dell’anno scorso.

Anche Opzione donna, altra modalità di pensione anticipata, sembra aver perso forma. La possibilità di ritiro con un’anzianità contributiva pari o superiore a 35 anni e un’età anagrafica di almeno 58 anni (per le lavoratrici dipendenti) e 59 anni (per le autonome) è stata scelta da appena 8.842 soggetti nei primi due trimestri, meno della metà delle domande presentate entro giugno del 2019. E lo stesso discorso vale per l’Ape sociale. In questo caso la calcolatrice si è fermata il primo giugno a 9.503 domande, meno della metà di quelle presentate nel 2019.

Anche il sindacato Cgil dice la sua su Quota 100. In un report di fine luglio ha stimato in non più di 113mila le domande accolte a fine anno, contro le 327mila immaginate all’inizio della sperimentazione. Gli analisti prevedono per quest’anno una minore spesa complessiva per circa 2,9 miliardi sulle uscite, gli anticipi con blocco della speranza di vita e Opzione donna. Un margine di finanza pubblica utile, secondo la Cgil, per disegnare nuove soluzioni di flessibilità sostenibile a partire dal gennaio 2022.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

bernardo47

Mer, 12/08/2020 - 12:06

Quota cento penalizza,,..,tutto qua! Salvini in pollo padano. Grillini un milione e passa di redditi di cittadinanza a sbafo e tre milioni e oltre di voti in saccoccia, incluse le centinaia di migliaia erogate su false dichiarazioni..... pagate con le nostre tasse; e quota cento un flop autentico che fa incavolare chi va a farsi fare i conti e poi rinuncia deluso e imbestialito con Salvini.......

XDoc

Mer, 12/08/2020 - 12:27

Purtroppo quota 100 è una delle poche leggi (forse l'unica?) che riesce a fare perdere tutti: il "pensionato" che si vede tagliare irrimediabilmente e per sempre l'importo della pensione (più vivrà e più ci… smenerà), l'Inps che invece di incassare un minimo di contributo vede un esborso immediato di cassa e i giovani che in futuro lavoreranno (magari fino a 70 anni) per mantenere questi che considereranno parassiti (non proprio come i pensionati baby, ma quasi, se consideriamo l'aumento dell'aspettativa di vita negli ultimi 50 anni).

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 12/08/2020 - 12:43

Una genialata di Salvini con cui ci si impoverisce nell'essere pensionati

lorenzovan

Mer, 12/08/2020 - 12:52

quota 100 e reddito di fannullanza..il cemento che teneva uniti i due cazzari demagogici..appena realizzate le due promesse elettorali..capaci di buttare a mare tutti i sacrifici economici fatti precedentemete..spariva il cemento e il governucolo gialloverdenero..Rimangono i conti da pagare...come si diceva '? li avete voluti ?? beh..pagate !!!!

bernardo47

Mer, 12/08/2020 - 13:01

il tempo e'sempre galantuomo! quota cento una autentica boiata che penalizza i pensionandi, che quindi in gran numero rinunciano;......reddito di cittadinanza un'altra sciocchezza per come congegnata, pagata con le nostre tasse, che non dara' mai lavoro e consntira' invece ai mangiapane a ufo di gozzovigliare a centinaia di migliaia sulle nostre spalle(mi riferisco a quel buon 10% e piu' di percepienti quel reddito, che hanno dichiarato il falso o che lavorano al nero ecc.ecc.)....governo gialloverde fatto di cialtroni autentici!

Ritratto di old_nickname

old_nickname

Mer, 12/08/2020 - 14:16

Q100. L'unica speranza di fruire di un po' di anni di pensione (anche ridotta, chissenefrega) per chi ha maturato i suoi anni contributivi ma a causa della Strega Bacheca deve lavorarne altri 7/8 minimo a mantenere clandestini! (Ma non dovevano essere loro a pagarci le pensioni, vecchia boldra?) Altro che "boiata". Guarda caso le critiche arrivano dai soliti trinariciuti mantenuti a spese mie sulle spiaggie portoghesi dove manco pagano i contributi, 'sti ipocriti!

lorenzovan

Mer, 12/08/2020 - 14:53

oldnickname..devi essere l'ultimo bananas a non sapere che non ho pensioni italiane..e devi pure séssere pure uno dei tanti a pensione retributiva e basata sull'ultimo stipendio..Ormai conosco dalla maniera di scrivere..quelli che usano l'attacco per difendere le proprie sconcezze...

bernardo47

Mer, 12/08/2020 - 15:14

Quota cento e reddito nullafacenza......due boiate pazzesche entrambe...,.,,che ci costano miliardi su miliardi senza costrutto,,,,

Pigi

Mer, 12/08/2020 - 15:36

Devo dire che inizialmente ero contrario alla "quota 100". Alla prova dei fatti, è costata molto meno del previsto. Inoltre è venuta incontro allo svecchiamento del mondo del lavoro, che con l'epidemia, è ottima cosa. Quindi viene usata con parsimonia, offrendo una possibilità a chi si trova in situazioni familiari, tipo assistere un genitore anziano, che magari causavano il ricorso continuo a congedi ad hoc. In questi casi, avere una possibilità di pensionamento in più, è utilissimo. Le cassandre sono state smentite e quindi parlano a sproposito, e quota 100 può considerarsi promossa.

Helter_Skelter

Mer, 12/08/2020 - 16:43

Salvini è stato per più di 20 anni in politica, mantenuto dai cittadini, e l'unica cosa che è riuscito a fare è una misura flop come dimostrano i numeri. Nulla si dice su quella che era la vera promessa e obiettivo di quota 100: per ogni pensionando sarebbero stati assunti cinque giovani. È successo il contrario: ogni cinque lavoratore in pensione una assunzione. E c'è che lo vuole premier.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Mer, 12/08/2020 - 16:48

alla fine dell'anno compirò i 62 e non vedo l'ora di chiedere la mia pensione con quota 100. Quelli che dicono che non serve a niente, probabilmente vanno sul posto di lavoro a fare i lavativi oppure ca$$eggiano tutte le otto ore. Chi, come me, passa otto ore in officina sono gli unici che possono dare un parere.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 12/08/2020 - 17:13

E di tutte quelle "matricole pensionistiche" passate a miglior vita prima di incassare il "rimborso INPS", o alla meno peggio dopo aver appena iniziato la "carriera pensionistica" che cosa ne fanno degli importi non erogati? Ma si sa a caval donato non si guarda in bocca.

linea56

Mer, 12/08/2020 - 19:05

Appena questa europa ci chiedera' conto dei prestiti avuti la prima cosa che chiederanno e' l 'allungamento della vita lavorativa.per cui meglio ora la certezza che dopo che ti faranno un mazzo cosi'.Il punto che molti lavoratori non vogliono perdere manco un centesimo per cui. Giuseppe

tomek58

Mer, 12/08/2020 - 19:12

Quota100 è un'opportunità in più per il lavoratore. Non piace? Non la utilizzi. Piace? Te ne vai in pensione in anticipo....come ho fatto io!!! Ringrazio la Lega e il M5s per avermi dato questa possibilità. PS: la mia pensione non è stata per nulla penalizzata da Quota100....io e i miei ex-colleghi che siamo andati in pensione con Quota100 ci abbiamo rimesso TRE EURO al MESE. Fate un pò voi......un caro saluto.

maurizio@rbbox.de

Mer, 12/08/2020 - 19:48

Considero "quota 100" una delle poche leggi CIVILI di questo Paese. Chissà perché quando si legge "62 anni e 38 anni di contributi" l'occhio cade sui 62 anni. Ma i 38 anni lavorati non li vedete? Significa aver iniziato ad avere un posto di lavoro "con contributi" a 24 anni. Considerando che uno fa 2-3 anni di apprendita a nero, di solito, significa aver iniziato a lavorare a 20 anni. Beh cavolo dopo 40 anni mi pare pure giusto andare in pensione.

Giorgio1952

Mer, 12/08/2020 - 19:55

“Pare che gli italiani non amino ritirarsi dal lavoro con Quota 100, i motivi sono presto detti i lavoratori non vanno in pensione prima a causa di una riduzione dell’assegno finale che può arrivare a sfiorare il 15%”; SALVINI NON AVEVA DETTO CHE NON C’ERA NESSUNA PENALIZZAZIONE! Su questo punto il dibattito è aperto perché c’è chi sostiene che andare in pensione prima non costerebbe nulla al lavoratore; A ME PARE CHE SE VAI IN PENSIONE CON 38 ANNI DI CONTRIBUTI ANZICHE’ QUELLI DELLA ANTICIPATA RICHIESTI DALLA FORNERO (42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne) ESSENDO LA PENSIONE CALCOLATA CON METODO CONTRIBUTIVO LA PERDITA E’ EVIDENTE. Sono in calo comunque quelle, così come le domande di pensione con l’Opzione donna e l’Ape sociale, sembrerebbe che gli italiani vogliono continuare a lavorare anziché fare i “fannulloni” come qualcuno.

Robdx

Mer, 12/08/2020 - 20:09

Lorenzovan vedi che come al solito capisci fischi per fiaschi, quota 100 comporta una riduzione della pensione in base a quanti anni prima viene richiesta, spetta poi vedere al futuro pensionato se conviene o meno(in svizzera ad esempio c'è quota 96). Giustamente da buon pdiota non l'ha ancora capita, vediamo se ora le risulta più chiaro