Dl Semplificazioni e Imu:ecco le principali modifiche

Ecco le principali modifiche al dl semplificazioni che ha avuto oggi il via libera delle Commissioni Bilancio e Finanze

È approdato nell’aula del Senato con una serie di modifiche il dl semplificazioni che ha avuto oggi il via libera delle Commissioni Bilancio e Finanze. Al centro del lavoro degli ultimi giorni delle commissioni e del governo il problema dell’acconto dell’Imu, soprattutto dopo l’allarme lanciato dai Caf, per il calcolo della nuova tassa sugli immobili. Ecco le principali modifiche.

PAGAMENTO ACCONTO IMU
La prima rata dell’Imu sarà calcolata sulle aliquote base e sarà pari al 50%. La seconda rata dovrà essere versata a dicembre e sarà ricalcolata in base alle aliquote decise dal governo con un dpcm, da approvare entro il 10 dicembre 2012, e l’approvazione o le modifiche al regolamento che i comuni dovranno effettuare entro il 30 settembre.

ESENZIONE IMU EDIFICI RURALI STRUMENTALI E CASE INAGIBILI
Esenzione dell’Imu per tutti i fabbricati rurali strumentali situati nei comuni di montagna. Per i fabbricati rurali strumentali per i quali è prevista un’aliquota Imu del 2 per mille è previsto il versamento dell’imposta in due rate pari al 30% in acconto e al 70% a saldo, rispettivamente entro giugno e dicembre, invece di due rate di uguale importo. Esenzione anche per le case inagibili, gli accatastati come categoria F2 e che non danno reddito. Edifici distrutti o resi inagibili, ad esempio, da terremoti o altre calamità.

DEDUZIONI DIMORE STORICHE
Sale dal 15 al 25% la deduzione per gli affitti degli immobili di interesse storico o artistico.

PAGAMENTI P.A. OLTRE 1000 EURO
Slitta di un mese l’obbligo per enti e amministrazioni pubbliche di non erogare in contanti stipendi e pensioni sopra i mille euro. Coloro che percepiscono stipendi o pensioni oltre i 1.000 euro avranno tempo sino al primo di giugno, anzichè sino al primo maggio, per aprire un contro corrente sul quale farsi accreditare il denaro. Possibilità di aprire il conto corrente per delegato di coloro che percepiscono pensioni o stipendi superiori ai mille euro ma non sono in grado di aprire essi stessi un conto, in quanto malati o sottoposti a provvedimenti restrittivi della libertà personale.

DEBITI P.A.
Estesa anche ai crediti vantati nei confronti della pubblica amministrazione la possibilità per le imprese di cederli alle banche. Le imprese saranno però garanti della solvibilità del debitore ceduto.

VERSAMENTI IVA DI AGOSTO
Ci sarà tempo sino al 20 agosto per i versamenti dell’Iva che hanno scadenza dall’1 al 20 agosto di ogni anno senza alcuna maggiorazione.

STOP BLACK LIST COMMERCIANTI
Scompaiono dal decreto fiscale le black list dei commercianti che non emettono gli scontrini, che evadono o eludono il fisco.

AUMENTO ORGANICO GDF
Per potenziare la lotta all’evasione fiscale un piano straordinario di assunzioni nel ruolo di ispettori per la Guardia di Finanza.

FONDO PER REGIONI FRONTALIERE
Sarà istituito presso il ministero dell’Economia del Fondo di valorizzazione e promozione socio-economica delle regioni di confine dell’entità di 20 milioni di euro. Una modifica che dovrebbe servire a parificare nelle zone vicine ai confini i prezzi dei carburanti che nei Paesi vicini sono più favorevoli.

ESENZIONE FISCALE BORSE DI STUDIO ENTRO 11.500 EURO
Saranno esentate dalle tasse le borse di studio sotto gli 11.500 euro. Gli importi eccedenti 11.500 euro saranno invece sottoposti a tassazione, perchè «costituiscono reddito», «anche in deroga alle specifiche disposizioni che ne prevedono l’esenzione o l’esclusione».

BCC ESCLUSE DA TASSAZIONE UTILE A RISERVA
Le banche di credito cooperativo sono escluse dalla tassazione del 10% dell’utile netto annuale destinato a riserva minima obbligatoria per il 2012.