Fiera Milano

EXPOdetergo, sostenibilità e tecnologie contro il caro energia

Da domani al 24 ottobre in Fiera Milano 250 espositori - il 33% esteri - presentano dopo quattro anni tutte le novità di macchine, attrezzature, servizi e prodotti per lavanderia, stireria e pulizia dei tessili industriali e artigianali. La sfida del contenimento dei costi e l'importanza dell'igienizzazione pubblica e privata

EXPOdetergo, sostenibilità e tecnologie contro il caro energia

Attrezzature, servizi e prodotti per lavanderia, stireria e pulizia dei tessili a EXPOdetergo International 2022, una delle manifestazioni leader a livello mondiale che apre i battenti domani e fino al 24 ottobre in Fiera Milano Rho con la presenza di 250 espositori (il 33% esteri da 22 Paesi) e di tutte le associazioni del mercato Italiano – Assofornitori, Assosistema, Assosecco, Cna e Confartigianato – che hanno scelto di portare in fiera il loro know how. Un settore e una filiera da cui dipende l’attività settori chiave della nostra economia e oggi, come tante altre realtà fortemente energivore, sta subendo le conseguenze del caro bollette e chiede urgentemente soluzioni per ottimizzare i costi che si trova ad affrontare mentre è impegnata anche sul fronte della sostenibilità e dell’innovazione.

Con un fatturato di 1,7 miliardi di euro e più di 20.000 addetti, il mondo delle lavanderie industriali in Italia garantisce la continuità di settori chiave della nostra economia – il turismo e la ristorazione – e fornisce servizi essenziali al mondo ospedaliero. Le cifre testimoniano questo impegno: in un anno il comparto igienizza la biancheria di 2 milioni di posti letto alberghieri, gestisce il tovagliato di 184mila ristoranti e, in ambito sanitario, sanifica più di 211.000 posti letto e veste più di 600.000 operatori sanitari (Fonte: Assosistema – Confindustria).
Ma non è da meno il mondo delle lavanderie artigianali: in un Paese come il nostro che da sempre vanta nelle tecnologie per lo stiro e il lavaggio a secco una eccellenza apprezzata in tutto il mondo, sono 19.752 le imprese di prossimità, con 48.052 addetti e un fatturato di 1,3 miliardi di euro (Fonte: Ufficio Studi di Confartigianato). Un mondo spesso fatto di aziende unipersonali - più di 6 su 10 sono realtà artigianali – che vive di esperienza, competenza, capacità di gestire il rapporto con i clienti.

Fiera Milano, Expodetergo

“EXPOdetergo International 2022 si colloca in un momento storico complesso, con il nostro settore particolarmente sensibile al tema del caro energia. Per questo è necessario agire subito, per evitare che le criticità si riflettano sui servizi pubblici essenziali come ospedali ed Rsa, che ogni giorno ci vedono impegnati in prima linea - spiega Marco Sancassani, presidente della manifestazionel –. Sono comunque certo che risposte concrete verranno anche dalla fiera: le nuove macchine, in azione combinata con processi più innovativi, sono in grado di utilizzare meno energia, consentendo un risparmio variabile tra il 30% e il 40%. Oggi, avere il coraggio di investire in innovazione vuol dire essere competitivi sul mercato”.
“La manifestazione dopo quattro anni torna a dare voce al meglio della produzione mondiale. Con 250 aziende espositrici, infatti, si riconferma punto di riferimento per il settore, riconosciuto a livello globale come appuntamento da non perdere. Nei prossimi giorni operatori da tutto il mondo verranno qui a vedere cosa c’è di nuovo per le lavanderie, perché è qui che il mercato può fare business e networking”, aggiunge Simona Greco, direttore Exhibitions di Fiera Milano.

Visitatori a Expodetergo Fiera Milano

Tre i temi chiave della proposta espositiva: sostenibilità, digitalizzazione e igienizzazione, pilastri che possono contribuire a spingere la crescita del settore. “Fare più con meno” è l’obiettivo principale della manutenzione dei tessili già da qualche anno. Sostenibilità significa mantenere la massima efficienza, igiene e produttività insieme al minor dispendio di energia, acqua e detergenti. In fiera moltissimi brand punteranno su soluzioni a basso impatto ambientale e risparmio energetico, frutto di investimento in ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica sempre più fondamentali, alla luce del caro bollette, a garantire continuità alle aziende piccole o grandi. Dalle singole lavatrici alle grandi linee automatizzate, dai detergenti agli additivi chimici, l’intera proposta espositiva mette in mostra vantaggi e potenzialità di un business sempre più green.
Non solo, le macchine di ultima generazione sono sempre più connesse, in grado di ridurre o azzerare eventuali errori umani, pianificare la gestione di un capo dal suo arrivo alla consegna, gestire la manutenzione anche da remoto. Così la digitalizzazione caratterizza gran parte delle macchine esposte, garantendo una sempre più efficiente operatività e la possibilità di mantenere costanti i costi del personale all’aumentare della produttività.

Il senso di salute e benessere che si prova davanti al pulito è anche un grande contributo al wellbeing di tutti e gli ultimi anni ci hanno insegnato ancora di più l’importanza di questa dimensione che, soprattutto quando si parla di ospedali e case di cura, hotel e ristoranti, diventa imprescindibile. Così l’igienizzazione, da sempre fondamentale, diventa oggi ancora più necessaria: l’abbinata di macchine di ultima generazione, detergenti, tecniche di lavaggio sarà raccontata in fiera. Una garanzia che non è solo regolata dalle norme in essere, ma diventa un elemento determinante, perché influenza fortemente le scelte del cliente.
Il tutto declinato in fiera con l’intera offerta disponibile sul mercato a livello mondiale: lavatrici superveloci ed energy-saving, sistemi per stirare ergonomici e a più basso consumo, macchine completamente digitalizzate che gestiscono la catena lava/stira anche da remoto, detergenti professionali altamente efficaci ed ecologici, fino alle proposte del tessile (bedding e tovagliato), con tessuti e biancheria di pregio destinati al noleggio.

Tutte le informazioni su www.expodetergo.com

Commenti