Il Fisco ora ci "scheda" tutti. Scatta la caccia a chi non paga

Lo Stato ci controlla. Non bastavano tetto del contante, redditometro, risparmiometro o superanagrafe. Ora arriva un algoritmo "rivoluzionario"

Il governo giallorosso ha dato, fin dal suo insediamento, priorità alla lotta all’evasione fiscale. Qualcosa che per il premier, Giuseppe Conte, e i suoi ministri è il vero cancro di questo Paese. Vale circa 100 miliardi di euro l’anno. E l’obiettivo è sradicarne le radici il prima possibile. Insomma, il fisco ci tiene sotto la lente e lo fa anche ricorrendo all’intelligenza artificiale. È una novità. Un software che metta in relazione determinati categorie con determinate caratteristiche.

L’annuncio, come spesso accade in questi casi, arriva direttamente dall’Agenzia delle entrate. È stato il suo direttore, Ernesto Maria Ruffini, a comunicarlo. I sorvegliati speciali appartengono al mondo delle partite Iva. E poco importa se si tratta di una categoria da sempre tartassata e dimenticata dal potere pubblico. Come funziona è presto detto. Facciamo un esempio.

Un uomo è socio di tre società diverse. L’algoritmo cosa fa? Raggruppa tutti i punti di contatto. Il software è, insomma, il frutto dell’inserimento di dati e numeri degli accertamenti degli anni passati, sia quelli con esito positivo sia quelli con esito negativo. Il fisco si nutre delle informazioni che arrivano anche dalle dichiarazioni dei redditi o dalle fatture. Si clicca sul tasto "processa" e il sistema risponde, rilasciando un elenco di possibili soggetti a cui assegna un voto sul livello di probabilità e propensione all’evasione. Sul sistema, in soldoni, sono già presenti le campionature dei soggetti accertati che vedono assegnato un vero e proprio punteggio. Non mancano i rischi. Esistono infatti i falsi positivi e anche in questo caso è possibile trovare nominativi che alla prova dei fatti non presentino irregolarità. La novità è che questo programma si autocorregge. Tutti schedati, insomma. E poco importa se a volte ci si trova sotto i riflettori anche se non si è fatto nulla di male.

Questo strumento innovativo, come sottolinea Italia Oggi non è l’unico a disposizione dell’Agenzia delle entrate per stanare gli evasori. Che si tratti della lotta al contante, l’utilizzo di redditometro, risparmiometro o superanagrafe, conta poco. Ciò che è lampante è che i cittadini italiani sono spiati dallo Stato. Accertamenti che spesso attaccano come un virus il proprio conto corrente.

A volte siamo di fronte a controlli effettuati sulle dichiarazioni rese dai contribuenti (come l'Isee). Altre volte i controlli scattano per il semplice fatto che l’Agenzia delle entrate presume che non ci sia corrispondenza tra i risparmi conservati e i redditi da lavoro. Il primo strumento di cui si avvale il fisco per stanare gli evasori è il cosiddetto risparmiometro. Si tratta di un algoritmo che permette al fisco di confrontare i risparmi presenti sul conto corrente con la dichiarazione dei redditi resa dal contribuente. Nel caso di evidente discrepanza tra risparmi sul conto e reddito dichiarato, può scattare il controllo dello Stato con possibile avviso di accertamento.

A questo si aggiunge un database che contiene i dati delle Entrate e quelli della guardia di finanza. Si chiama superanagrafe. Viene utilizzata dallo Stato per monitorare e identificare scostamenti molto significativi tra le entrate e le uscite di un conto corrente. Le Entrate possono confrontare i dati in suo possesso con quelli della guardia di finanzia. E, attraverso questo controllo incrociato, è possibile monitorare tutti i movimenti in entrata e in uscita.

Poi c’è il redditometro. Ed è utile a verificare la reale consistenza patrimoniale dei cittadini. Questo è lo strumento con cui il fisco determina il reddito presunto del contribuente, in base alle spese da questi effettuate nell’anno di imposta. In pratica, il redditometro consente all’Agenzia delle entrate di verificare la compatibilità del reddito del contribuente con le spese da questi sostenute.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Eii

Gio, 24/09/2020 - 13:46

Consiglio per l'agenzia delle entrate, mettete un numero verde gratuito e che non sia intercettabile in modo di ridare la fiducia per chi vuole segnalare gli evasori fiscali.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 24/09/2020 - 14:00

questo suppongo che sia solamente per i residenti in Italia, altrimenti chiudo il mio conto.

CICERONE24

Gio, 24/09/2020 - 14:42

"...Ciò che è lampante è che i cittadini italiani sono spiati dallo Stato." Ma perché nessuno si ribella a questo stato di polizia, che in nome della lotta all'evasione tiene tutti gli italiani prigionieri?

EliSerena

Mar, 29/09/2020 - 16:54

Perché uno deve poter tranquillamente evadere?

Ritratto di italiota

italiota

Mar, 29/09/2020 - 16:56

chissà che magari, finalmente, non pagherà le tasse anche il mio vicino di casa, che dichiara ottomila euro l'anno e poi gira col SUV e fa le vacanze ai Caraibi

jaguar

Mar, 29/09/2020 - 17:03

Vale anche per i grandi evasori?

baio57

Mar, 29/09/2020 - 17:15

@ Eii Scommetto che durante il confinamento hai svolto il compito di sentinella sociale da balcone,e scommetto che sei il primo a non chiedere la fattura all'idraulico per risparmiare sull'Iva.

Massimo Bernieri

Mar, 29/09/2020 - 17:18

Troveranno anche i "Prestanome" nullatenenti con decine di auto intestate?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 29/09/2020 - 17:24

Bene la "schedatura", benissimo la caccia agli evasori. Se poi cominciassero a sbatterli anche in galera sarebbe ancora meglio.

divenire

Mar, 29/09/2020 - 17:30

CICERONE24 Sono sicuro che poi sei uno dei più arrabbiati quando scopri che qualche furbacchione prende il reddito di cittadinanza.

trasparente

Mar, 29/09/2020 - 17:34

Lo Stato ci controlla...e chi controlla lo Stato? Vorrei una telecamera in ogni angolo e stanza dei palazzi del governo, on line 24 ore su 24 in diretta sulla Rai. Così anche noi possiamo controllare se qualcosa non quadra.

roberto67

Mar, 29/09/2020 - 17:50

@jaguar: i grandi evasori non usano le banche, il nero non passa mai sui conti visibili. Vale anche gli evasori più piccoli come ad esempio gli spacciatori: si fanno pagare in contanti, tengono i soldi in casa, pagano in contanti e nulla viene tracciato. Quindi possono continuare a dormire sonni tranquilli.

Ritratto di The_sailorman

The_sailorman

Mar, 29/09/2020 - 17:51

Sono d'accordo, le tasse, anche se poi lo Stato ne fa pessimo uso, si debbono pagare. Ma quello che mi disturba è il fatto che vengano controllate , visionate, sindacate e sficcanasate le mie spese! Io voglio essere libero di spendere i MIEI SOLDI come mi pare e piace! È chi li riscuote che andrebbe sorvegliato!!!!!!!!!!!!

bernardo47

Mar, 29/09/2020 - 17:56

io non evado e non ho paura quindi......

vinvince

Mar, 29/09/2020 - 18:07

Lo spreco dell’amministrazione pubblica, dicono che vale 200 miliardi !!! Come mai non si parla di ridurlo visto che vale il doppio ??? Forse perché si perdono altri voti ???

Valvo Vittorio

Mar, 29/09/2020 - 18:09

L'economia è la scienza più inesatta inventata dall'uomo, a dirlo non sono io ma un economista di fama nazionale, perchè gli imprevisti sono molteplici. Potrei citare numerosi esempi, ma non voglio essere tedioso. Pertanto la lotta all'evasione non corrisponderà agli incassi prefigurati. Tuttavia i cittadini pretendono servizi più efficienti e tanto proclamati in campagna elettorale. E' un gioco a rimpallino non risolutivo!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mar, 29/09/2020 - 18:10

Adesso ci toccherà pure pagare le tasse , siamo diventati tutti matti ?

unosolo

Mar, 29/09/2020 - 18:11

chiedo scusa ma come mai con il codice fiscale non entra in automatico quello che il cittadino ha ? per esempio se ha auto , case , o altri impegni come CDA , società , amministrazioni o negozi , mi sembra strano che si possa essere sconosciuti se si possiedono beni per il quale si pagano tributi , specie se poi ci sono anche dipendenti e qui casca il somaro , se ho albergo e non pago le tasse alla scadenza nessuno chiede il pagamento è possibile ? strano , se non pago la tari mi arriva anche il rincaro e il tempo per pagare e albergatore ? strano il funzionamento o per conoscenze si chiudono , o magari chi deve non lavora ,,,

titina

Mar, 29/09/2020 - 18:27

Mi sembra giusto controllare, visto che ci sono tanti evasori.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 29/09/2020 - 18:30

Ormai hanno TUTTI gli ALGORITMI e le APP per trovare chi evade le tasse, ma NON hanno le stesse "armi" per trovare chi e un finto INVALIDO o chi percepisce indebitamente il RDC!!! MAHHH!!!

cir

Mar, 29/09/2020 - 18:36

ottima notizia .Le partite IVA vanno messe in riga e sul attenti , a cominciare dai giornalisti e commercialisti , avvocati e notai.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Mar, 29/09/2020 - 18:36

Possono mettere tutti gli algoritmi che vogliono....Ci sono altri mezzi per fregarlo per bene.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 29/09/2020 - 18:38

Inaccettabile, neanche la STASI! Dare soldi ai rossi e ai grillini pone degli interrogativi. Questa gente (Conte, Tridico, Di Maio, Zingaretti) sia arricchisce con i nostri soldi. Pagare le tasse è un dovere e chi non le paga commette un reato ma pretendere che vengano ben usati è un diritto. Diritti e doveri devono essere pari.

flip

Mar, 29/09/2020 - 19:29

chissà quanti komunisti........e soci vari....

ilguastafeste

Mar, 29/09/2020 - 19:32

Mi sembra giusto, abbiamo un tasso di evasione allucinante. Una conseguenza ovvia

flip

Mar, 29/09/2020 - 19:42

e i politici agano??????? o paga solo..... pantalone???

SoftSteel

Mar, 29/09/2020 - 19:45

Se uno dichiara 100, il fisco controlla quanto ha speso elettronicamente ( esempio 70). Rimangono 30. Controllano quanto contante e´ stato prelevato (12). In banca allora deve avere 30-12=18. Se questo non quadra allora sta imbrogliando in qualche modo. Se non si puo' piu´ evadere neanche un pochino allora meglio chiedere il reddito di cittadinanza e lavorare in nero. Magari questo governo di geni fara´ una leggina per rendere legale un po' di evasione, chissà?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 03/10/2020 - 10:34

trasparente,,la Corte dei Conti controlla tutto.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 03/10/2020 - 10:36

trasparente, c'era la telecamera di quel vigilante credo che era in mutande e timbrava per gli amici e cosa è successo niente.