Lurisia, dopo l'acquisto di Coca-Cola Slow Food interrompe la collaborazione

L'ultimo evento condiviso dai due partner è in programma a Bra. Poi la scelta dell'associazione di Petrini: "Con l'edizione 2019 di Cheese si conclude la collaborazione, che non verrà rinnovata"

Lurisia, dopo l'acquisto di Coca-Cola Slow Food interrompe la collaborazione

L'acquisto di Lurisia, l'acqua di Eataly, da parte di Coca-Cola ha prodotto una prima (e molto concreta) conseuenza. Slow Food, infatti, ha deciso di interrompere subito la collaborazione con l'azienda di acque minerali di Roccaforte, in provincia di Cuneo. Secondo quanto riportato da Repubblica, infatti, l'edizione di quest'anno di Cheese, la manifestazione che ha al centro i formaggi e che avrà inizio domani, a Bra, e durerà per quattro giorni, sarà l'ultmo evento organizzato in collaborazione con il marchio comprato dal colosso americano (che ha trai suoi soci anche Oscar Farinetti).

A rendere nota la decisione, l'associazione fondata da Carlin Petrini. In una nota, infatti, si legge: "Apprendiamo dagli organni di stampa del passaggio di proprietà di Lurisia Spa al gruppo Coca-Cola. Lurisia ha sostenuto l'attività di Slow Food a partire dal 2007, prncipalmente in veste di partner dei grandi eventi: Cheese, Slow Fish e Salone del Gusto. Con l'edizione 2019 di Cheese si conclude la collaborazione, che non verrà rinnovata". Probabilmente, alla base di questa decisione, la filosofia dell'associazione fondata da Petrini, da sempre piuttosto distante dalle multinazionali e dagli effetti della globalizzazione.

Commenti