Occhio al bollo auto: quanto costa davvero un ritardo

La tassa automobilistica è gestita dalle Regioni e dalle Province autonome di Bolzano e Trento. Fanno eccezione il Friuli Venezia Giulia e la Sardegna per le quali la competenza è dell’Agenzia delle entrate

Occhio al bollo auto: quanto costa davvero un ritardo

Sono tenuti a pagare il bollo auto tutti coloro che, alla scadenza del termine utile per il versamento del balzello (l’ultimo giorno del mese successivo a quello di immatricolazione della vettura), sono proprietari del mezzo come si evince dal Pubblico registro automobilistico (Pra). Il bollo auto è gestito dalle Regioni e dalle Province autonome di Bolzano e Trento. Fanno eccezione le Regioni Friuli Venezia Giulia e Sardegna per le quali la tassa è di competenza dell’Agenzia delle entrate. Gli enti preposti a riscuotere il bollo auto, ogni anno, avvisano il contribuente con una comunicazione scritta sulla data di scadenza del pagamento. Ma a cosa va incontro il proprietario della vettura se dimentica di pagare la tassa automobilistica?

Come evitare di dimenticare la scadenza del bollo auto

Come abbiamo già accennato, il termine entro cui bisogna pagare il bollo auto è l’ultimo giorno del mese successivo a quello di immatricolazione del mezzo. Sarebbe opportuno segnare in rosso sul calendario questo giorno, per evitare di incorrere nelle sanzioni previste dalla normativa. Sono poche le Regioni, come riporta Investireoggi, che permettono agli utenti di pagare la tassa automobilistica con addebito sul conto corrente, un sistema utile a evitare le multe, e quindi è importante ricordare la scadenza del bollo auto.

La sanzioni in caso di inadempimento

Nel caso, per qualsiasi motivo, si salta la data di scadenza senza pagare la tassa automobilistica, il contribuente è obbligato a versare, oltre alla mora dello 0,3%, una multa attraverso il cosiddetto ravvedimento operoso. Ma a quanto ammontano le sanzioni? La cifra da pagare cresce in proporzione ai giorni di ritardo.

  • Fino a quattordici giorni di ritardo, la sanzione è pari allo 0,1% del valore del bollo auto per ogni giorno di mancato pagamento.

  • Tra il quindicesimo e il trentesimo giorno la sanzione è pari al 1,50%.

  • Tra i trenta e i novanta giorni la multa aumenta fino all’1,67%.

  • Dopo i novanta giorni, ma non oltre un anno la sanzione arriva al 3,75%.

  • Superati i dodici mesi non si può più usufruire del ravvedimento operoso.

  • La multa per il mancato pagamento è pari al 30% dell’importo dovuto, con l’aggiunta dell’interesse dello 0,5% per ogni sei mesi di ritardo nel versamento.

Commenti