Il piano per la "pace fiscale" del governo

Armando Siri, senatore e consigliere economico della Lega ha le idee chiare sulle prossime mosse del governo. Tre aliquote per gli arretrati

Il piano per la "pace fiscale" del governo

Armando Siri, senatore e consigliere economico della Lega ha le idee chiare sulle prossime mosse del governo. In un'intervista ad Italia Oggi, Siri parla del piano fiscale dell'esecutivo Conte. Siri parte dal concetto di "pace fiscale" e spiega cosa cambierà per le aliquote dei ruoli fino al 2014: "Si tratta di un saldo e stralcio che faremo a favore dei piccoli contribuenti in diffi coltà economiche. Ci saranno tre voci. La prima percentuale sarà del 25% e riguarderà la più ampia platea dei contribuenti, la seconda il 10% e l’ultima il 6%. Le percentuali si abbassano di fronte alle difficoltà che presenterà il contribuente; ad esempio, se ci sono minori, situazioni di cassa integrazione, casa in affitto invece che di proprietà…". Poi sempre il consigliere economico del Carroccio respinge l'ipotesi di uno scontro con l'Europa per un intervento sull'Iva che è di fatto una imposta comunitaria: "La incassa lo stato. Non so se si potrebbe presentare questo problema. Lo affronteremo se e quando si presenterà".

Poi lo stesso Siri parla degli interventi da parte del governo sul fronte della Flat Tax: "Si applicherà il 15% a prescindere dal fatturato o volume d’affari della partita Iva . Siamo ancora in una fase elaborativa, quelle che le sto dicendo sono delle linee guida per il provvedimento legislativo. L’aliquota è per tutti al 15%, poi stiamo studiando strumenti per aziende molto grandi, che hanno grandi performance di reddito, per trovare il modo di avere un ritorno. Ti do la possibilità di un’aliquota vantaggiosa , ho ridotto il carico tributario e questo si può tradurre in nuovi posti di lavoro o nel rimettere in moto la domanda". Insomma il quadro della riforma fiscale del governo inizia a prendere forma. Bisogna capire come l'esecutivo intenderà declinarla e soprattutto quali saranno i tempi di applicazione.

Commenti