Quota 100 parte con il botto: "Quasi 5mila domande"

Uffici dell'Inps presi d'assalto. "L'afflusso maggiore è al Centro-Nord", ha spiegato Loy. Di Maio: "Smettiamola di ascoltare i menagrami"

Quota 100 parte con il botto: "Quasi 5mila domande"

Quota 100 parte con il botto. Secondo i numeri forniti dal Civ dell'Inps, il consiglio di indirizzo e vigilanza, sono quasi 5mila le domande arrivate già all'istituto per chiedere di andare in pensione con una delle misure per il pensionamento anticipato previste dal decreto varato dal governo gialloverde.

Il presidente del Civ, Guglielmo Loy ha fornito il dettaglio delle richieste. Alle 17 di oggi, 1.892 sono arrivate per via telematica e altre 2.697 attraverso i patronati. "Tantissime persone si sono presentate nelle sedi dell'Istituto per informazioni su Quota 100 e sul reddito di cittadinanza - ha spiegato Loy - . L'afflusso maggiore è al Centro-Nord".

La reazione di Di Maio

"'Quota 100 non funzionerà', 'Pochissimi aderiranno a Quota 100', 'Quota 100 non basta', 'Quota 100 è un bluff', 'Quota100 operazione di facciata'. Così dicevano tutti. Dicevano che era irrealizzabile. Noi invece l'abbiamo fatta", ha commentato su Facebook Luigi Di Maio.

"Smettiamola di ascoltare i menagrami - ha continuato il vicepremier -. Abbiamo dato l'opportunità a chi ha lavorato una vita intera di esercitare un proprio diritto. Con le uscite di quota 100 e lo sblocco del turn over si apriranno tantissime opportunità di lavoro per i nostri giovani. Parte il ricambio generazionale! Stiamo realizzando quello che abbiamo detto e i risultati si cominciano a vedere. E siamo solo all'inizio!".

Commenti