Rcs a Cairo, la cordata sconfitta presenta ricorso a Consob e procura

International Media Holding, la cordata di investitori guidata da Andrea Bonomi, chiede di verificare "se vi siano state irregolarità nello svolgimento dell'opas di Cairo su Rcs"

Acque sempre agitate intorno al Corriere della sera. International Media Holding (Imh), la cordata uscita sconfitta nella "battaglia" per il controllo di Rcs, ieri ha presentato un esposto alla Consob in cui si chiede "di verificare se vi siano state irregolarità nello svolgimento dell’opas da parte di Cairo Communication", risultata l’offerta vincente.

Imh è il veicolo tramite il quale Andrea Bonomi (InvestIndustrial), Unipolsai, Pirelli, Mediobanca e Diego della Valle hanno promosso l’opa sul gruppo editoriale, sconfitta dall’opas di Umberto Cairo. Ieri Della Valle aveva preannunciato una richiesta di chiarimenti circa l'esito della contesa su Rcs.

"Nella mia qualità di azionista titolare di una partecipazione complessiva pari a circa il 7,3% del capitale di Rcs - si leggeva in un comunicato di Della Valle - richiederò a tutte le autorità competenti di essere rassicurato, e con me tutto il mercato, sul fatto che tutto si sia svolto nel rispetto delle regole". Il patron di Tod’s aveva aggiunto inoltre di augurarsi "che venga analizzato ogni passaggio in modo vigile e dettagliatissimo e, vista l’imminenza delle scadenze della procedura in atto, con la necessaria rapidità".

Il ricorso depositato in procura

International Media Holding (Imh) ha presentato anche un esposto in procura. L’esposto, identico a quello che dovrà valutare la Consob, è stato depositato nell’ufficio del procuratore capo Francesco Greco, che attualmente si trova in vacanza. Al suo ritorno verrà affidato a un pm del dipartimento reati economici che svolgerà gli accertamenti del caso.

Commenti

marygio

Gio, 21/07/2016 - 13:45

beh se indaga la consob siamo tutti tranquilli. ---- http://www.corriere.it/economia/16_luglio_21/caso-funzionaria-che-vigila-stessa-70b7000e-4ea2-11e6-8e8b-1212ced41b8e.shtml

baio57

Gio, 21/07/2016 - 17:38

Certo che Unipol se ne intende di cordate sospette .

frabelli1

Gio, 21/07/2016 - 18:38

C'è sempre qualcuno che non sa perdere. Chissà che oggi il Corriere non torni ad essere un giornale serio e non di parte.