Un reddito di emergenza per 10 milioni di lavoratori: ecco a chi spetterà

Per fronteggiare la crisi economica provocata dal coronavirus il governo punta su un reddito di emergenza da estendere anche ai lavoratori sommersi

Un reddito di emergenza dotato di una potenza di fuoco di 6 miliardi e con due obiettivi: da una parte aumentare la quota di 600 euro prevista per i lavoratori autonomi, dall'altra estendere gli aiuti anche ai cosiddetti sommersi.

L'ultima mossa del governo per far fronte all'emergenza economica provocata dal nuovo coronavirus è puntare su quello che è già stato soprannominato Rem, ossia reddito di emergenza. Dal governo ci tengono a sottolineare che il reddito di emergenza non sarà un reddito di cittadinanza bis, ma che risponderà a logiche e dinamiche differenti. Secondo quanto riportato da Repubblica, si tratterà di una misura eccezionale che coprirà il doppio dei soggetti fin qui raggiunti dall'indennità una tantum, e questo per l'intera durata della crisi.

I primi numeri parlano di 6 miliardi per 10 milioni di lavoratori. Non soltanto i commercianti, gli agricoli, il mondo delle partite Iva, collaboratori, spettacolo, stagionali e professionisti vari, ma anche i precari, tutto il lavoro grigio, gli irregolari e gli intermittenti. E ancora: badanti, babysitter, colf, categorie che fin qui erano rimaste senza tutele. La lista comprende anche i lavoratori che hanno finito il sussidio di disoccupazione, gli stagionali entranti, come bagnini, camerieri, addetti alle pulizie e animatori turistici. L'ombrello coprirà infine anche i fast job: i contrattisti a giorni, settimane e qualche mese.

Dal Rem all'allungamento della Cassa integrazione

Oltre all'introduzione del Rem, l'esecutivo intende rinnovare e allungare la Cassa integrazione (ordinaria, Fis, in deroga), portandola dalle 9 settimane fissate dal decreto Cura Italia al 31 luglio, cioè la data ufficiale della fine dell'emergenza nazionale dichiarata lo scorso 31 gennaio.

Il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, è stato chiarissimo: nessun ritocco al reddito di cittadinanza. "Non è il momento di riformare uno strumento ordinario – ha spiegato - ma di far fronte a una situazione straordinaria: erogare un aiuto a chi ne ha bisogno, perché non ha altri fonti di reddito ed è ancora fuori dai 600 euro, in modo ancora più rapido, efficace, universale, adeguato".

In ogni caso l'esecutivo studia con attenzione il progetto elaborato dal Forum Disuguaglianze e Diversità, dell'ex ministro Fabrizio Barca e dell'ex ministro e presidente Istat, Enrico Giovannini. L'idea è quella di adottare tre misure eccezionali: il Rem, il Sea e la cassa integrazione. Ricapitolando il suggerimento: cig per tutti, anche per le piccole imprese con un solo dipendente, sostegno di emergenza per il lavoro autonomo (il Sea, appunto) al posto di una tantum da 600 euro, da sostituire con un importo variabile in base alle condizioni della famiglia e alla perdita del guadagno e il Rem.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 29/03/2020 - 10:06

A furia di reddito di qua,reddito di la,reddito di su e di giù,l'Italia chiederà all'Europa il REDDITO DI FALLIMENTO,ottenendo un secco NO.

Giorgio5819

Dom, 29/03/2020 - 10:15

Un premio all'illegalità, tipico atteggiamento di questi furbi comunisti . Altro esempio di acquisto di voti. Chi ha sempre vissuto di lavoro in nero non ha pagato tasse, usi quei soldi risparmiati per superare l'emergenza.

guerrinofe

Dom, 29/03/2020 - 10:23

NOO,sono gia in apnea ..., il REM no trovate qualcosa di piu efficace e originale.

Ritratto di pedralb

pedralb

Dom, 29/03/2020 - 10:26

Se danno anche solo un euro a chi lavora in nero… quando riapro getto subito il registratore di cassa direttamente nella pattumiera !!! E poi mi vengano a chiedere

jaguar

Dom, 29/03/2020 - 10:32

Anche in questo caso si può già immaginare che direzione prenderà il denaro.

maxfan74

Dom, 29/03/2020 - 10:44

Hanno cambiato ancora orientamento, non so cosa ci aspetta di vedere ancora. Ci siamo trovati in una enorme emergenza con un piccolo Governo.

WSINGSING

Dom, 29/03/2020 - 10:51

... Che sia la volta buona per stanare la evasione dei furbetti che lavorano a nero.....

marinaio

Dom, 29/03/2020 - 10:56

Finora tante belle parole, ma di soldi non se ne vede neanche l'ombra. Molte aziende sono ormai al collasso e difficilmente si riprenderanno se i soldi non arriveranno nei prossimi due o tre giorni.

Yossi0

Dom, 29/03/2020 - 11:02

reddito a tutti evviva !!! stappiamo lo champagne ... chi paga ? se qualcuno pensa che in questo modo l'europa ci dia una mano spero abbia ragione ... io dubito

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 29/03/2020 - 11:03

ai commercianti in regola la fatture elettronica,il registratore telematico,e mille incombenza..a loro,i lavoratori in neri,che magari gia' percepiscono il reddito da poltrona,altri contributi..il popolo se ne ricordera'!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 29/03/2020 - 11:09

@jaguar - certamente, è matematico.

Surfer67

Dom, 29/03/2020 - 11:10

Questi sono gli unici momenti in cui andrebbe bene il comunismo ma non fatto così. Beni di prima necessità per tutti non soldi che molti andrebbero a spendere in gratta e vinci tabacco alcool ecc. Ma per tutti nessuno escluso.

Jon

Dom, 29/03/2020 - 11:17

SOSPENDIAMO GLI STIPENDI AI PARLAMENTARI, BUROCRATI, CEO, PESENTATORI ED ATTORI TV, cioe' a tutti quelli che dichiarano piu' di 80.000 €/anno..

Xplr

Dom, 29/03/2020 - 11:18

Certo tutto in linea con la politica dei 5S, sono coerenti nella loro follia. Alle Aziende niente ovviamente.

Papele

Dom, 29/03/2020 - 11:20

Speriamo che passa al più presto qui ce gente che non mangia da giorni ma cosa ne sapete voi della fame...

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Dom, 29/03/2020 - 11:22

Discutibile come scelta quella di andare in soccorso a quelle persone, poche non sono, che vivono di espedienti, ai margini della legalità, gente che vive di nero quotidiano.Ma se non vogliamo assistere a scene di rivolta e di assalti, allora bisogna occuparsi anche di queste persone. Perchè poi sarebbe ipocrita domani giustificare certe scene di cui si ha sentore già oggi.E'questione di ordine pubblico prima che etico o di giustizia sociale.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Dom, 29/03/2020 - 11:25

@Giorgio5819, quando domani queste persone inizieranno ad assaltare e fare rivolte per sfamarsi, lei li giustificherà attaccando il governo che non si è occupato dei poveri o chiederà repressione per questa gente? Capiamoci prima perchè poi sappiamo bene come vengono strumentalizzate certe situazioni.

jav2

Dom, 29/03/2020 - 11:27

anzichè intervenire sulla tassazione di chi lavora, butteranno soldi a pioggia, che, come sempre, andranno nelle tasche di chi non ne ha bisogno o di chi non ha mai pagato le tasse. In questo periodo c'è un gran parlare dei tagli alla sanità, se i soldi mancano è anche colpa di chi lavora in nero, usufruisce dei servizi pubblici, ma non versa un euro. E loro che fanno? gli regalano altri soldi pubblici, pagati dai soliti. andate avanti così, il "giochino" a breve si romperà

rino biricchino

Dom, 29/03/2020 - 11:58

Chi vive alla giornata di lavoretti ed ora non ha soldi che facciamo? Lo facciamo morire di fame? P.s. Ma quanto vi brucia ora dover distribuire soldi tramite la parola "Reddito"??

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Dom, 29/03/2020 - 12:07

Ma fino a ieri chi non pagava le tasse, cioè lavorava in nero, non era additato come colpevole della malasanità e di tutti i mali del paese? Se c'è un problema di ordine pubblico si mandi l'esercito a controlare, se c'è un problema di mancanza di beni di prima necessità che li si diano. Fermiamo la follia! Chi lavora in nero ha il vantaggio di non pagare le tasse, voglio anche io quel vantaggio visto che loro si prendono i miei di vantaggi.

Mborsa

Dom, 29/03/2020 - 12:14

Reddito di emergenza è una espressione ambigua: meglio dire sostegno alla povertà. Cioè la condizione è la povertà, non la mancanza di reddito, altrimenti tutti gli evasori fiscali ringraziano.

nerinaneri

Dom, 29/03/2020 - 12:38

...losing my religion...ma che scrivo a fare? siete tutti pensionati...

fj

Dom, 29/03/2020 - 12:38

Mi hanno costretto a chiudere da un mese. E adesso forse pensano a darti un aiuto. Ma queste dichiarazioni non avrebbero dovuto farle contestualmente all'obbligo di chiusura? Che modi!

jaguar

Dom, 29/03/2020 - 12:45

A proposito di cassa integrazione, ho molti dubbi che alla fine di ogni mese venga depositato l'ammontare ai lavoratori, di solito impiega mesi. A meno che trattandosi di emergenza avvenga il miracolo.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Dom, 29/03/2020 - 12:53

Agrippina Dom, 29/03/2020 - 11:25 Come si suol dire " Tutti i nodi vengono al pettine" Questi cittadini ,evasori e parassiti del fisco ,come hanno contribuito economicamente parlando?Sfruttando i cittadini che hanno regolarmente pagato le tasse. La colpa è in parte del cittadino evasore ma anche dello Stato assente che permette l'evasione. Mi spiace per questi esempi dicittadini "non modello",dovrebbero solo vergognarsi per essere stati evasori a maggior ragione quelli che vanno al supermercato e non hanno più soldi per pagarsi la spesa,magari dopo anni e anni dall'aver lavorato in nero,in barba di chi ha pagato anche per loro le tasse.

fenix1655

Dom, 29/03/2020 - 12:57

Se verrà confermato un sostegno monetario anche ai lavoratori in nero ne prenderemo atto. Sarà una decisione che dimostrerà come tale tipo di posizione lavorativa sia stata sempre conosciuta, tollerata e garantita dagli attuali rappresentanti di governo. Sarà un precedente che rimarrà scritto negli annali della storia italiana. Senza dimenticare che una buona parte di questi italiani furbi ed evasori sono al servizio delle attività criminali e illegali. Poi non lamentiamoci se l'Europa ci tratta da mafiosi inaffidabili.

Ilsabbatico

Dom, 29/03/2020 - 12:59

@rinobirichino....non è un problema di "bruciare" e attenzione che è una discorso delicato... Prima io stato aiuto i miei cittadini che hanno sempre pagato le tasse e quei cittadini che si sono trovati in un momento particolare di bisogno e poi gli altri si vedrà..... Altrimenti per l'ennesima volta confermo di fronte al popolo che l'onestà e la legalità non servono con tutti gli annessi e connessi. Su questo giornale c'è un articolo che parla delle rivolte al sud, l'articolo termina parlando dei parcheggiatori abusivi e dei lavoratori "border line"... Secondo te , io stato dovrei tutelare anche loro?

giosafat

Dom, 29/03/2020 - 13:01

I lavoratori sommersi possono tranquillamente continuare ad esserlo. Togliere risorse a tutti quelli che, onestamente, pagano fior di tasse è la più vergognosa delle proposte. Si sono arrangiati, sfuggendo a tutto, fino ad ora e possono tranquillamente continuare a farlo. Poi si provvederà a disboscare definitivamente questa giungla di furbastri.

Ilsabbatico

Dom, 29/03/2020 - 13:13

@Mborsa....acuta osservazione!

Ritratto di pedralb

pedralb

Dom, 29/03/2020 - 13:19

@Agrippina .. ha perfettamente ragione .. quando dovrò lasciare a casa i miei dipendenti che hanno sempre, come me pagato, le tasse fino all'ultimo centesimo li manderò a chiedere l' elemosina ai suoi amici .. Si ricordi che se non si salva prima il cuore .. mettere una pezza per gli altri organi non serve a nulla .. lol lol

oracolodidelfo

Dom, 29/03/2020 - 13:30

nerinaneri 12,38 - infatti, che scrive a fare? Rivolga almeno un pensiero umano ai 10.000 morti.......

Unoamareggiato

Dom, 29/03/2020 - 13:49

Perché premiare chi lavora in nero e non ha mai pagato le tasse? perché premiare mafie e similari invece di dare un aiuto vero a chi lavora e vede il suo lavoro messo in crisi? E' inutile dire che solo un governo di incapaci poteva prendere decisioni simili.

Ritratto di Lupry

Lupry

Dom, 29/03/2020 - 13:57

Eh no cari miei, io tutti i mesi in busta pago una vagonata di tasse e non mi va proprio di mantenere ancora chi le tasse non le paga....; è già ho capito dove andranno i soldi....

rino biricchino

Dom, 29/03/2020 - 16:05

@Ilsabbatico: Le persone che assaltano i supermercati perchè hanno fame non sono le persone come lei o come me che pagano le tasse, non sono le persone che hanno ora l'attività chiusa, oppure gli imprenditori, ancora meno i dipendenti pubblici, perchè queste persone giustamente si lamentano ma hanno sufficienti soldi in banca per tirare avanti qualche mese. Le persone che perdono la faccia ed assaltano i supermercati per fame sono coloro che i soldi da parte non ce l'hanno perche vivono alla giornata con lavoretti in nero. Allora le cose sono due: o voi bananas seguaci di selfini la smettete di gridare "alla sommossa popolare per fame", oppure se è giusta la sommossa popolare per fame, dovete accettare che lo stato intervenga per placarla dandogli soldi. Delle due l'una