Economia

Scatta il bonus psicologo: ecco come funziona

È stato approvato in nottata il bonus psicologo per migliaia di italiani provati da due anni di pandemia: ecco come funziona e chi ne avrà diritto

Scatta il bonus psicologo: ecco come funziona

In piena notte è stato approvato il bonus psicologo per il quale il governo ha stanziato 20 milioni di euro: 10 milioni andranno alle strutture già esistenti, la somma rimanente ai cittadini che rientrano nella categoria che potrà fare domanda. A persona, la cifra massima destinata è di 600 euro per le spese sostenute nel ricevere assistenza da psicologi, psicoterapeuti e professionisti del settore che stanno aiutando tanti italiani a superare due anni molto pesanti a causa della pandemia da Covid-19.

Chi potrà fare domanda

Come si legge sul documento appena approvato, la misura è volta a potenziare "l’assistenza per il benessere psicologico individuale e collettivo, anche mediante l’accesso ai servizi di psicologia e psicoterapia in assenza di una diagnosi di disturbi mentali, e per fronteggiare situazioni di disagio psicologico, depressione, ansia, trauma da stress". Potranno richiedere il bonus psicologo le persone con un reddito inferiore a 50mila euro l'anno. La misura potrebbe riguardare circa 18mila persone. I dettagli per presentare la domanda, però, sono ancora in fase di studio. Come detto, il rimborso per spese relative a sessioni di psicoterapia da privati regolarmente iscritti all'albo di appartenenza è di circa 600 euro, in pratica il costo medio italiano per 12 sedute (50 euro a sessione).

Il disagio causato dal Covid

Questo provvedimento è nato nasce dalla considerazione che il Covid ha provocato preoccupazione e messo in evidenza "anche il lato oscuro della salute mentale delle persone", ha spiegato il deputato del Pd, Filippo Sensi, prima dell'approvazione del provvedimento. In questi anni è cresciuto il numero dei suicidi oltre all'aumento di ansia e depressione non soltanto tra le persone in età adulta ma anche tra i giovani. "Di fronte a questa impressionante ondata di disagio, credevamo fosse necessario andare incontro alle esigenze di queste persone, che non compongono una nicchia", sottolinea Sensi a Repubblica.

Uno studio condotto dalla Fondazione The Bridge, a causa della pandemia la condizione di salute generale è peggiorata con una diminuzione del 68% delle cure di chi aderiva già a servizi di salute mentale e un aumento del rischio di suicidio del 63%. Nella popolazione generale, poi, "il rischio di sviluppare sintomi ansiosi, depressivi e stress correlati è arrivato al 95%, l'aumento di dipendenze patologiche è del 90% ed è aumentato dell'85% il consumo di farmaci non soggetti a prescrizione come gli ansiolitici e gli psicotropi", scrivono i ricercatori.

Il plauso della politica

Il bonus psicologo è stato accolto favorevolmente e in maniera trasversale dal mondo politico. Grande soddisfazione dalla deputata Maria Teresa Bellucci, capogruppo di Fratelli d'Italia in commissione Affari Sociali e responsabile nazionale del dipartimento dipendenze e terzo settore di FdI.

"Una battaglia che FdI ha portato avanti presentando uno specifico emendamento a mia firma e che già in precedenza ci aveva visti intervenire in tutti i provvedimenti utili, anche in occasione della Legge di Bilancio", ha affermato la deputata. Soddisfazione anche della deputata Pd Lia Quartapelle, che in un tweet ha ringraziato il governo "che ha ascoltato e si è impegnato per affrontare questo disagio profondo".

Commenti