Piazza Affari peggiore d'Europa. E lo spread chiude a 303 punti

Piazza Affari chiude a -2,65%. Salvini: "Qualcuno non vuole governo"

Piazza Affari peggiore d'Europa. E lo spread chiude a 303 punti

Si rischia di superare il tetto di spesa per gli interessi fissato dal Documento di programmazione economica finanziaria (Def) e la ragione è la tensione che si mantiene alta sullo spread. Il differenziale tra i Btp italiani e i Bund tedeschi decennali, chiude a 303 punti.

Le conseguenze per i nostri conti pubblici rischiano di essere immediate. "Evidentemente c'è qualcosa che non funziona. Mi viene il dubbio che qualcuno non voleva che partisse questo Governo a prescindere", commenta Matteo Salvini a Radio anch'io, su Radio1, facendo notare come dopo l'uscita di scena dell'ipotesi Conte i dati non siano migliorati.

"Altro che Flat Tax, lo spread è la vera SalviniTaxi", scrive invece Matteo Renzi su facebook. Ma è poi Salvini a tornare a parlare, al termine della riunione congiunta dei gruppi parlamentari. "Chiedete a Mattarella... Fosse per me, ci sarebbe un governo in carica. Hanno scelto altrimenti per rassicurare i mercati, non mi sembra ci stiano riuscendo".

Piazza Affari chiude in netto calo, con l'indice Ftse Mib che termina gli scambi in flessione del 2,65% a 21.350,88 punti.

Commenti

Grazie per il tuo commento