Economia

La classifica dei supermercati: i migliori prodotti "logo"

Un'indagine condotta negli ultimi due anni ha permesso di stilare la classifica di alcuni prodotti che hanno il marchio del distributore: ecco i punteggi per supermercati, biologico e discount

La classifica dei supermercati: i migliori prodotti "logo"

Prima era un fenomeno sporadico ma adesso ha decisamente preso piede: parliamo dei prodotti "marchiati" con il nome e logo della catena dei supermercati presso i quali facciamo acquisti. Già nel 2020 hanno rappresentato ben il 20% tra tutti gli alimenti venduti a discapito delle grandi marche che perdono terreno.

Quali sono i numeri

Basta un solo dato per far capire la portata di questo nuovo mercato: secondo The European House – Fondazione Ambrosetti, il fatturato della grande distribuzione sui suoi prodotti ha raggiunto 11,8 miliardi di euro nel 2020, con una crescita del 9,3% rispetto all’anno precedente. Per fare un paragone, agli inizi del 2000 la quota di mercato degli alimenti venduti con il proprio nome dalla grande distrubuzione faticava a superare il 10%: nel 2020, come detto, si è arrivati al 20% e la previsione degli analisti è che sfiorerà il 24% nel 2025. Il Salvagente, mensile specializzato sui test di laboratorio contro le truffe ai consumatori, ha realizzato un'indagine su 38 alimenti con il marchio, appunto, del punto vendita e stilato una classifica.

Le tre classifiche

In realtà le classifiche sono tre e raggruppate sotto le voci Supermercati, Linee biologiche e Discount. Le relative tabelle sono il risultato di test di laboratorio effettuati tra gennaio 2020 e febbraio 2022: sui 38 alimenti analizzati hanno un peso specifico anche le 226 referenze. "Quest’anno abbiamo introdotto le linee di biologico a marchio della grande distribuzione organizzata. In questa classifica, compare anche NaturaSì, spesso presente nei nostri test, per gli alimenti commercializzati a marchio. I numeri e i giudizi che abbiamo riportato rappresentano una media di quelli presi in considerazione, ovviamente in rapporto ai campioni analizzati", si legge sul Corriere. Il giudizio è stato espresso considerando sei giudizi con relativi punteggi: Eccellente (9,1-10 punti), Ottimo (8-9 punti), Buono (7-7,9), Medio (6-6,9), Mediocre (4-5,9) e Scarso (sotto i 4 punti).

I migliori supermercati

Da questa indagine, è emerso che al primo posto tra i supermercati c'è il marchio Coop con un punteggio medio di 7,6, seguito da Conad con 7,1 punti e da Esselunga a 6,9 che ha lo ottenuto lo stesso punteggio di Carrefour. I primi due, quindi, sono considerati "buoni", gli altri due con la voce "medio". A chiudere la classifca c'è Elite Supermercati con un punteggio di 6,2 che colloca anch'esso in fascia media.

I migliori biologici e discount

Per quanto riguarda, invece, la qualità garantita tra i prodotti biologici, al primo posto troviamo il marchio NaturaSì con un giudizio di 8,8 seguito da ViviVerde a 8,7. In entrambi i casi, i punteggi rientrano ampiamente nella categoria ottimo. Al terzo posto troviamo Esselunga Bio con 7,9 punti in fascia "buono" ad un decimo dalla categoria superiore. Carrefour bio ha ottenuto invece 7,7 punti mentre la linea "Amo essere biologico" di Eurospin si è fermato a 7,6 punti. Infine, tra i discount, i punteggi sulla qualità dei prodotti marchiati dal nome dell'azienda sono un po' più bassi rispetto alle linee bio. Il primo posto va alla catena Md con un punteggio di 7, seguito da Todis (6,8) e Eurospin (6,4). Lidl si piazza al quarto posto con 5,9 punti, unica realtà a scendere sotto i 6 punti ed essere, quindi, considerato mediocre.

"Cosa scelgono i consumatori"

L’indagine ha voluto mettere in luce la qualità e non i prezzi degli alimenti: negli ultimi anni, i consumatori italiani sono molto più attenti che in passato al rapporto tra qualità e prezzo unito alla sicurezza. "Sarebbe difficile spiegare altrimenti il successo della marca del supermercato che garantisce una media prezzo del 15% inferiore alla media dei prodotti analoghi e ancor di più la crescita degli acquisti nei discount, dove lo sconto è anche superiore", concludono i ricercatori de il Salvagente.

Commenti