Tesla, accusato di frode Musk lascia la guida e paga una multa

Tesla e il suo ceo Elon Musk hanno patteggiato: pagheranno 40 milioni di dollari per l'azione legale lanciata dalla Sec per frode. L'accordo prevede che Musk lasci la presidenza della società per almeno tre anni

Tesla, accusato di frode Musk lascia la guida e paga una multa

Accusato di frode verso gli investitori, Elon Musk ha trovato un accordo con la Sec, l'ente federale statunitense preposto alla vigilanza della borsa. Lascerà la presidenza di Tesla per almeno tre anni e pagherà una multa da 20 milioni di dollari. Altri venti li sborserà Tesla, l'azienda specializzata nella produzione di vecoli elettrici.

La Sec aveva aveva accusato Musk di frode sui titoli, sostenendo che avesse ingannato gli investitori quando aveva scritto su Twitter, il 7 agosto scorso, di avere "finanziamenti garantiti" per privatizzare la casa automobilistica elettrica a 420 dollari per azione, causando un breve picco nel prezzo delle azioni di Tesla.

Quel tweet aveva lasciato tutti di stucco e tanti avevano pensato si trattasse di uno scherzo. Sec ha giudicato le affermazione di Musk come "false" e "ingannevoli", dato che lasciava intendere che, se avesse voluto, sarebbe stato in grado di operare un delisting di Tesla (revoca della società dalle negoziazioni di Borsa) a un prezzo di acquisto che rifletteva un premio sostanziale rispetto ai livelli di Tesla, che i fondi per la transazione erano assicurati e che l'unica mossa da attendere era il voto degli azionisti.

Musk sino ad ora ha sempre respinto le accuse, definendosi "profondamente rattristato e deluso". Il patteggiamento ora dovrà essere approvato dal Tribunale.

Autore

Commenti

Caricamento...