Transpotec, al via il Progetto Patenti e la scuola per autisti

Consegnati in fiera gli attestati di iscrizione alla "Transpotec Truckers School" ai primi nuovi aspiranti professionisti del trasporto su gomma che hanno potuto accedere gratuitamente alla scuola. Il piano del governo per far fronte alla carenza di questa figure prefessionali con il “Buono Patente Autotrasporto”

Transpotec, al via il Progetto Patenti e la scuola per autisti

Autisti per l’autotraporto cercansi... emergenza reale perchè In Italia ne mancano 20.000 e in Europa ben 400.000 e la caranza di queste figure professionali è emersa in tutta la sua evidenza a Transpotec Logitec, il salone di riferimento per l’autotrasporto e la logistica, in corso a Fiera Milano Rho fino al 15 maggio, dove è uno dei temi di grande attualità all’ordine del giorno al centro della manifestazione che ha lanciato il suo “Progetto Patenti”.

Anche perché, come ha spiegato in occasione dell’inaugurazione della fiera il viceministro alle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili Alessandro Morelli, dal prossimo 1° luglio, chi ha tra i 18 e i 35 anni, potrà andare in autoscuola e richiedere il contributo “Buono Patente Autotrasporto”, avendo l’opportunità di ottenere un voucher che copre fino all’80% del costo per il rilascio della patente (circa 2.500 euro). È un’iniziativa del valore di 25 milioni di euro per 10.000 patenti rilasciate fino ai prossimi 5 anni.

La necessità di un maggior numero di persone con patenti superiori alla B è una esigenza del mondo del trasporto merci su gomma, ma anche di altri settori chiave dell’economia come l’edilizia, l’agricoltura, il movimento terra, la logistica: settori verso cui sono indirizzati fondi importanti del Pnrr e che nei prossimi mesi avranno bisogno di personale abilitato. Lo step successivo sul quale sta lavorando il ministero - ha spiegato Morelli - è quello di connettere il lavoratore all’azienda prevedendo uno sgravio fiscale per l’assunzione di quanti hanno aderito a questa iniziativa conseguendo la patente professionale.

Così Transpotec Logitec è il palcoscenico ideale per presentare il Progetto Patenti, come ha sottolineato Luca Palermo, amministratore delegato di Fiera Milano: “La carenza di autisti non ci poteva lasciare indifferenti. Per questo, negli scorsi mesi, con il supporto di alcune aziende di costruttori e di trasporto, abbiamo lavorato all’individuazione di futuri autisti che oggi in fiera hanno ricevuto l’attestato di iscrizione alla Transpotec Truckers School. Un’iniziativa concreta, ma contemporaneamente simbolica, che vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sul grave problema del ricambio generazionale”.

Iniziativa che si è tradotta nella consegna, al padiglione 18, degli attestati della Transpotec Truckers School ai primi aspiranti autisti - età media 32 anni - che hanno potuto accedere gratuitamente alla scuola, selezionati da Transpotec con il supporto di sponsor come Clarios, LC3, Multitrax, Next to the Truckers, Rossi, Volvo Trucks Italia che hanno sovvenzionato le patenti permettendo agli aspiranti autisti di poter accedere gratuitamente alla scuola guida per il conseguimento delle patenti C, E e CQC ma, soprattutto, potranno essere assunti, una volta conseguiti gli attestati di guida, dalle aziende partner del progetto.

Segnale concreto per sensibilizzare l’opinione pubblica ma anche le aziende sul grave problema del ricambio generazionale e vuole ridefinire la professione sotto una luce diversa, fuori dai cliché che spesso accompagnano la figura dell’autotrasportatore perché l’evoluzione tecnologica del settore e dei mezzi, grazie anche alla spinta della digitalizzazione, richiede nuove figure altamente professionali di autotrasportatore.

Informazioni sulla manifestazione, convegni ed eventi su https://www.transpotec.com/

Commenti