Edison raddoppia e alle famiglie offre anche il gas

Edison allarga la sua presenza alla fornitura di gas anche ai clienti domestici e diventa uno dei pochi gruppi italiani a vendere a livello nazionale gas ed elettricità abbinati. Obiettivo: almeno un milione di clienti, contro i 600mila oggi «conquistati» per la sola fornitura di elettricità. La decisione arriva alla vigilia dell’inaugurazione del rigassificatore di Rovigo (prevista per il 20 ottobre) che porterà 6,4 miliardi di metri cubi di gas all’anno al gruppo di Foro Buonaparte.
L’offerta sarà articolata su tre opzioni: lo sconto sul prezzo della materia prima stabilito dall’Autorità per l’energia, il prezzo bloccato per due anni, e infine l’azzeramento del canone e la variabilità di tutte le voci contenute in bolletta. Per il mercato del gas e dell’energia elettrica, potrebbe essere una scossa salutare: fino a questo momento a livello nazionale si sono mossi solo i grandi gruppi, con risultati buoni, ma non decisivi. Eni è infatti entrato anche nel settore delle forniture elettriche, mentre Enel negli anni scorsi ha fatto un grosso sforzo per rafforzarsi nel gas. Dall’estero sono arrivati Gaz de France e E.On, ma con una presenza in gran parte a macchie di leopardo. Quanto alle municipalizzate, per il momento hanno soprattutto badato a conservare la propria clientela, forti di un rapporto con il territorio che i grandi gruppi non hanno.
Risultato: le famiglie italiane hanno capito che possono cambiare fornitore, ma quando si è trattato di cambiarlo davvero sono andate con i piedi di piombo. E il tasso di cambiamento sembra non superi il 10% a livello nazionale. Il mercato libero dell’energia ha «sfondato» soprattutto nel settore delle imprese, anche piccole e degli artigiani, ma continua a faticare in quello dell’utenza domestica. Gli uomini di Edison si dicono convinti di poter smuovere la situazione (ma lo dicevano anche quelli della concorrenza quando si sono lanciati sul mercato libero): «Come per il mercato elettrico, anche nel gas intendiamo portare i benefici della concorrenza nelle case di tutte le famiglie italiane con un’ampia gamma di soluzioni convenienti e trasparenti» ha affermato l’ad Edison, Umberto Quadrino. Il fatto che le tre offerte si possano combinare in modo vario (per esempio: prezzo fisso per il gas e sconto per l'elettricità) dovrebbe dare una marcia in più a Foro Buonaparte, o almeno così spera il marketing, che parla di «una risposta alle esigenze di contenimento del costo dell’energia per le famiglie». Sarà il mercato a dire se hanno visto giusto.

Commenti

Grazie per il tuo commento