Electrolux pensa già agli elettrodomestici della seconda era spaziale

Nell'ottava edizione del Design Lab, migliaia di giovani designer sono chiamati a immaginare i prodotti per gestire le piccole case del sovraffollato mondo del 2050

«La seconda era spaziale» è il tema dell'ottava edizione del Design Lab, il concorso internazionale organizzato da Electrolux - leader mondiale degli elettrodomestici - che ogni anno invita gli studenti di design a presentare idee innovative per gli elettrodomestici del futuro.
Basandosi su uno studio dell'Onu, secondo il quale nel 2050 il 74% della popolazione mondiale vivrà in zone urbane, Electrolux ha pensato di chiedere agli studenti di sviluppare nuove idee di prodotto che ci permetteranno di vivere in spazi domestici sempre più piccoli, ma con un'alta qualità, con particolare attenzione alla preparazione e conservazione dei cibi, al lavaggio degli indumenti e delle stoviglie.
Ma non solo. Questi concept dovranno prestare un'altissima attenzione alla sostenibilità. Un altro dato importante infatti è quello riportato dall'Unep (United nations environment programme) che ha sottolineato come, sempre entro il 2050, la popolazione mondiale raggiungerà quota 9 miliardi (oggi siamo circa 6,8 miliardi di persone), con importanti conseguenze dal punto di vista ecologico, se si pensa che già oggi circa il 35% dell'energia è spesa per utilizzi domestici.
«Diventa quindi fondamentale pensare a soluzioni di interior design che mantengano o migliorino la qualità della vita in spazi ridotti» dichiara Henrik Otto, senior vice president del Global Design in Electrolux. «Quest'anno cerchiamo concept che considerino il modo in cui utilizziamo lo spazio domestico, idee che siano prima di tutto ecologiche, capaci di adattarsi e svilupparsi nel tempo e nello spazio e che permettano un buon grado di personalizzazione».
Tra tutti i partecipanti verranno scelti otto finalisti che saranno invitati a all'evento di chiusura del concorso che si terrà a Londra e durante il quale presenteranno i loro concept ad una giuria di designer internazionali.
I criteri di valutazione saranno la comprensibilità del progetto, il grado di innovazione e la capacità di rispondere alle esigenze dell'utente finale. Il premio per il premio classificato sarà uno stage remunerato di 6 mesi presso uno dei centri di ricerca di design di Electrolux e 5mila euro. Il secondo classificato riceverà un premio di 3mila euro e il terzo di 2mila.
Electrolux è leader globale nel settore degli elettrodomestici e delle apparecchiature per uso professionale, e vende ogni anno oltre 40 milioni di prodotti ai consumatori di 150 Paesi. É un'azienda focalizzata su prodotti innovativi dal design attento e accurato, sviluppati in base a una profonda comprensione delle esigenze dei consumatori e degli utenti professionali, per rispondere alle loro reali necessità. Electrolux produce frigoriferi, lavastoviglie, lavabiancheria, aspirapolvere e cucine, con marchi prestigiosi come Electrolux, AEG-Electrolux, Eureka e Frigidaire. Nel 2009 il gruppo ha raggiunto un fatturato di 10,3 miliardi di euro con un totale di 51mila dipendenti.