Entertainment e servizi

Elon Musk: "Presto il nuovo algoritmo di Twitter". Ecco cos'è e cosa potrebbe cambiare

Un team di ingegneri informatici starebbe lavorando a un nuovo algoritmo per Twitter, che dovrebbe rendere il social open source

Elon Musk: "Presto il nuovo algoritmo di Twitter". Ecco cos'è e cosa potrebbe cambiare

Elon Musk continua a pensare a novità e migliorie con cui aggiornare il suo social network Twitter. Dopo le spunte di vari colori e gli abbonamenti, ecco arrivare l'annuncio di un nuovo algoritmo che dovrebbe apportare significative modifiche.

Si tratta ancora di voci, dunque non abbiamo ancora nulla di certo, ma il patron di Tesla, che recentemente si è detto pronto a lasciare Twitter e ad avviare la transizione verso un nuovo Ceo, ha tutta l'intenzione di rimodernare il celebre social network con l'uccellino blu.

A quanto pare negli ultimi giorni il miliardario sudafricano si sarebbe rivolte a un team composto da ben 80 ingegneri informatici per ottenete una riconfigurazione dell'algoritmo di Twitter. Stiamo parlando di quel sistema che si occupa di gestire la visibilità dei post sul social e le pubblicità.

Pare si stia pensando di passare al modello keyword, come avviene su Google e molti altri motori di ricerca. L'algoritmo, dunque, dovrebbe cominciare a basarsi sulle keyword usate dall'utente e dalle sue ricerche, piuttosto che sull'analisi delle sue attività e del suo profilo, come succede ora. Alcuni sono scettici, perché un simile modello difficilmente ha funzionato quando applicato ai social, ma Musk va avanti per la sua strada.

"Preparati ad essere deluso quando il nostro algoritmo sarà reso open source la prossima settimana, e migliorerà rapidamente", è la risposta che il Ceo di Twitter ha dato a un utente, annunciando il nuovo algoritmo.

Musk, in sostanza, ha tutta l'intenzione di rendere Twitter una piattaforma open source. "L'open source è la strada da percorrere per risolvere sia la fiducia che l'efficacia", aveva dichiarato in uno scorso meeting, come riportato da Businessinsider.com. Lo stesso cofondatore ed ex Ceo di Twitter Jack Dorsey si era espresso in tal senso, in passato.

C'è poi la voce secondo cui il nuovo algoritmo servirebbe anche a rendere più visibili i post di Elon Musk, in modo tale che almeno il 90% dei suoi 130 milioni e oltre di follower sia in grado di vedere i suoi tweet.

Mentre il patron di Tesla continua quindi a lavorare sul suo social, pare siano ripresi anche i licenziamenti, che si erano interrotti a gennaio. Secondo quanto riferito da The Verge, i tagli al personale sarebbero ricominciati, e ad essere licenziati sarebbero in particolar modo alcuni dipendenti del settore delle vendite e dello sviluppo software.

Commenti