Abbattuti i cani che proteggevano il principe William

Abbattuti i cani  che proteggevano il principe William

I due cani da guardia usati per la protezione del principe William quando era pilota elicotterista della Raf sono stati fatti abbattere dal ministero della Difesa, scatenando una forte politica nel Regno Unito. Il Sun parla in prima pagina addirittura di esecuzione dei due animali che erano stati assegnati per rafforzare la sicurezza nella base in Galles dove era dislocato fino a pochi giorni fa l'erede al trono. Sotto accusa anche il tempismo: i vertici della Difesa, secondo il tabloid, avrebbero aspettato che William lasciasse la base, dopo aver annunciato il suo ritiro dalle forze armate, per eliminare i due cani. Ma il ministero si difende, affermando che nulla è stato calcolato e che non è stato possibile trovare una nuova sistemazione ai due cani, Brus e Blade: il primo, un pastore belga, era alla fine della sua «carriera», mentre il secondo, un pastore tedesco, aveva dei «problemi di comportamento». Sino ad ora non ci sono state reazioni ufficiali da parte di William ma è noto l'amore per gli animali dimostrato dal principe che ha lasciato l'esercito anche per dedicarsi alle sue fondazioni ecologiste. Le associazioni animaliste, come Dogs Trust, sono molto critiche nei confronti del ministero, affermando che i cani non sono oggetti di cui ci si può sbarazzare così facilmente.