Germania, sparatoria in casa Polizia: "Cinque vittime"

L'inquilino di un appartamento reagisce al tentativo di sfratto. Secondo la polizia avrebbe ucciso quattro ostaggi, per poi suicidarsi

Germania, sparatoria in casa Polizia: "Cinque vittime"

Volevano sfrattarlo di casa. E lui ha preso in ostaggio quattro persone, minacciandole con le armi da caccia che teneva in casa e poi uccidendole.

È accaduta a Karlsruhe, cittadina tedesca nel Baden Wuettenberg, dove questa mattina un ufficiale giudiziario aveva tentato di rendere esecutivo un ordine di sfratto, incontrando la disperata resistenza dell'inquilino, che ha reagito con la violenza.

L'uomo, che in casa aveva delle armi - forse legali - perché cacciatore, ha preso per alcune ore in ostaggio quattro persone: il fabbro venuto ad aprire la porta, l'ufficiale giudiziario, la donna che doveva trasferirsi nell'appartamento e un ultima persona, forse la proprietaria. Si è poi asseragliato nell'appartamento, al quinto piano di una palazzina, intorno alle nove.

Le forze dell'ordine si sono portate sul posto tempestivamente. Circa 200 gli agenti dispiegati, con numerosi veicoli e ambulanze (guarda le foto). Dopo lo sgombero dell'area il tentativo di non far finire nel sangue il sequestro. L'uomo, armato fino ai denti, ha però fatto una strage dei suoi ostaggi, per poi uccidersi.

Secondo l'emittente all-news Ntv, oltre alle armi da caccia, il sequestratore era in possesso di alcune granate.

Commenti