Gossip all'Eliseo, ritorno di fiamma Hollande-Valérie

Gossip all'Eliseo, ritorno di fiamma Hollande-Valérie

Un «ritorno di fiamma» fra il presidente francese Francois Hollande e la sua ex compagna Valerie Trierweiler? È quello che ipotizza Elise Karlin, giornalista del settimanale L'Express e autrice di un libro «Il presidente che voleva vivere le sue vite», storia di Hollande e delle sue donne. Nel libro dedicato al rapporto del capo dell'Eliseo con Segolene Royal, Valerie Trierweiler e Julie Gayet, si parla - a proposito dell'ex premiere dame - di «separazione non consensuale». La giornalista, fra le altre dichiarazioni che attribuisce alla Trierweiler dopo la sua estromissione dall'Eliseo, ne cita una in particolare: «è lui che mi butta via. Che dimostri finalmente quello che è, un uomo che inganna, che tradisce, che passa da una donna all'altra da una notte all'altra». Mentre i settimanali di gossip sono unanimi nel riferire di una Julie Gayet che ormai si sente «libera» ed ha ripreso «la sua vita» dopo la love story con Hollande, la Karlin sostiene che il rapporto con la Trierweiler non è mai stato davvero chiuso dal presidente. Fin dal ritorno dal viaggio da «single» negli Stati Uniti, si è avvertita la «pacificazione». Hollande, secondo la Karlin, appare «tenero e pieno di attenzioni», tanto da lasciar pensare che «il suo sentimento sia tutt'altro che esaurito». Un «ritorno di fiamma» fatto di sms e di un invito a cena in un ristorante del «loro» quartiere parigino. In quel caso, Hollande sarebbe «arrivato la sera» a prenderla «con un mazzo di fiori». Secondo la giornalista, l'ex premiere dame non aspetta che «una riabilitazione politica, un atto ufficiale e delle garanzie».

Commenti