Sandra Mariani è libera Era ostaggio in Algeria

La turista 54enne venne rapita da un gruppo di militanti di al Qaida per il Maghreb Islamico il 2 febbraio 2011 in Algeria

Sandra Mariani è libera Era ostaggio in Algeria

"La cittadina italiana rapita a Djanet nel sud dell’Algeria è stata liberata". Ad annunciarlo in un flash nell’edizione on-line è la tv satellitare saudita Al Arabiya. E se nei primi momenti dopo l'annuncio non era chiaro a chi si riferisse la notizia, è arrivata poi la certezza. L'italiana liberata è Maria Sandra Mariani.

54enne, la donna era stata sequestrata il 2 febbraio 2011. Originaria di San Casciano Val di Pesa, la donna era stata rapita durante un attacco all'oasi di Djanet - dove si trovava come turista - da un manipolo di uomini armati, che in seguito si erano identificati, con un messaggio alla tv degli Emirati al Arabiya come militanti di al Quaida per il Maghrebe islamico (Aqmi), rete operante in tutta l'area che va dall'Algeria alla Mauritania, dal Miali al Niger, fino a Ciad e Sudan. Nelle mani dello stesso gruppo anche la cooperante italiana Rossella Urru.

Grande la commozione dei famigliari della Mariani, che hanno appreso la notizia dalla Farnesina. Il padre, in lacrime, ha raccontato che la figlia si recava spesso in Algeria, dove si tratteneva per un mese l'anno e commentato: "Appena la vedrò le dirò: dimenticati l'Algeria".