Europa League, il Genoa nel girone degli ex

Europa League, il Genoa nel girone degli ex

Girone B. Valencia, Lilla e Slavia Praga. Questo l'esito del sorteggio di Montecarlo. «Impegnativo». Le prime parole di mister Gasperini. Sicuramente non è un raggruppamento facile. Poteva però andare peggio. Il destino, come spesso succede, è stato beffardo. L'urna infatti tra le squadre della fase a gironi, ha inserito il Valecia, l'ex formazione del difensore rossoblù Moretti che ammette: «Non posso negare che quando mi troverò di fronte i miei ex compagni sarò emozionato. Abbiamo "pescato" tre formazioni ostiche». Aria di derby pure per Zapater. Il centrocampista acquistato dal Saragozza, al suo arrivo dalla Danimarca, ha confessato: «David Villa (fortissimo attaccante della nazionale spagnola e del Valencia, ndr) mi ha inviato un sms dove mi avvertiva che ci saremo affrontati. Tornare in Spagna sarà una grande emozione». Intanto cogliendo tutti di sorpresa, il presidente Preziosi ha annunciato a Calciomercato.it che non ci saranno acquisti: «Contro l'Odense abbiamo dimostrato la nostra forza. È inutile comprare tanto per comprare. Tutti mi chiedono rinforzi, ma la nostra è una rosa valida. Tra l'altro a breve recupereremo giocatori importanti». L'esordio nel gironcino avverrà giovedì 17 settembre al Ferraris contro lo Slavia Praga. Ad ottobre, il 2 ed il 22, trasferte a Valencia e Lille. Il 5 novembre arriveranno a Genova i francesi. A dicembre si andrà a Praga, il 2, mentre si chiuderà tra le mura amiche il 17 contro gli spagnoli. Conosciamo le avversarie.
Valencia
Inserita tra le teste di serie, è sicuramente una delle formazioni più gloriose della Spagna. Vanta nel suo palmares 6 campionati nazionali, 7 Coppe del Re, ma ha vinto anche in Europa. Due Coppe delle Fiere, 1 Coppa Uefa, 1 Coppa delle Coppe e 2 Supercoppe Europee. Nell'ultima stagione ha vissuto gravissimi problemi economici tanto che la sua stella, l'attaccante David Villa, è stata proposta alle squadre più importanti per cercare di appianare il bilancio senza riuscirci. Nella formazione guidata dal tecnico Unai Emery ci sono, oltre all'avanti della nazionale iberica, molti giocatori validi. In difesa spiccano il capitano Marchena e Del Horno, ex Chelsea, mentre a centrocampo ecco Joaquin, Baraja ed Albelda. Si giocherà al Mestalla, capace di contenere 55 mila persone.
Lille
Formazione francese con tre titoli nazionali, sebbene l'ultimo sia stato vinto nel 1954. Nel palmares dei biancorossi ci sono cinque Coppe di Francia, mentre in Europa si sono affacciati solo nelle ultime stagioni. Nella rosa guidata da Rudi Garcia, non spiccano nomi di grande qualità. In attacco ci sono alcune vecchie conoscenze del calcio italiano. In attacco infatti troviamo il brasiliano De Melo, ex Palermo e Aubameyang, scuola Milan. Da segnalare alcuni giovani nel giro della nazionale francese come il difensore Rami e il centrocampista Mavibu. I transalpini giocano allo stadio Metropole, capace di ospitare 18 mila persone.
Slavia Praga
Seconda squadra della capitale, lo Slavia è stato fondato nel 1892. Conta 15 scudetti e 7 Coppe Nazionali. A livello europeo in bacheca c'è la Mitropa Cup conquistata nel 1938. Il trainer è Jarel Karolim che può contare su molti giovani interessanti e sul «vecchietto» Smicer, oltre 100 gare con il Liverpool. Da tenere d'occhio i centravanti Senkerik e Vlcek. L'impianto di Eden ospita 20 mila tifosi.
Ed i supporter genoani sono già pronti a partire…

Commenti