Economia

Progetti, sviluppo e occupazione. Ecco cosa ruota su Expo 2015

Tra grandi opere e tempi stretti ci si dimentica che Expo 2015 può generare posti di lavoro. È il caso di chiarirci le idee dando voce a chi fin dall'inizio ha seguito gli sviluppi del grande evento

Progetti, sviluppo e occupazione. Ecco cosa ruota su Expo 2015

Che cos'è davvero Expo 2015? Un evento, una fiera, un'esposizione? Che idea si è fatta la gente a 5 mesi dal'apertura dei battenti? Una cosa è certa: c'è confusione, troppa. Tanto che non si sa più come cercare informazioni utili e con chi parlare. Perché tra grandi opere e tempi stretti ci si dimentica che Expo può generare occupazione e quindi lavoro. E' il caso di chiarire le idee e chiedere spiegazioni a chi fin dall'inizio ha seguito la nascita e gli sviluppi del grande evento. Passando da Palazzo Pirelli, via Fabio Filzi n.22, ci aspetta Fabrizio Sala, sottosegretario di Regione Lombardia con delega a Expo 2015. Uomo e politico che mastica quotidianamente gli aggiornamenti sull'esposizione universale, e che stando a contatto con il territorio sa dire quello che la gente ha capito.

Sui paesi che parteciperanno si può dunque contare, pescheranno a grandi mani dal personale italiano che potrà allargare la rete di contatti e cogliere opportunità di lavoro per il futuro. Ma andiamo per step. Il primo e' senza dubbio quello di farsi conoscere e quindi di inviare il curriculum vitae, vero e proprio biglietto da visita per le selezioni del personale. Più competenze si hanno e meglio è, dal momento che si avrà a che fare col mondo. A chi inviarlo? La persona giusta a cui chiedere è Giuseppe Sala, omonimo di Fabrizio, che riveste il ruolo di Commissario Unico per Expo 2015 e direttore della Società di gestione Expo Spa. Bussiamo alla porta del suo ufficio in via Rovello, sede legale di Expo. Nei minuti di attesa che ci separano dall'incontro squilla il telefono della reception, chiedono informazioni per inviare il curriculum. Una telefonata delle tante, perché sono in molti ad aver capito che Expo può davvero essere un'opportunità, quindi chiediamo a Sala le dritte pratiche. Lui inforca gli occhiali, si mette al computer, si cala nei panni del candidato di turno e va dritto al sito www.manpowergroup4expo.it, il sito dedicato alla selezione del personale che lavorerà in Expo Milano Spa e in Expo Milano 2015.

Expo Spa è dunque alla ricerca di 800 posizioni. Questo è il momento di agire e di inviare rapidamente il cv. Se potesse ancora inviare il suo, Giuseppe Sala si candiderebbe come responsabile nel settore di relazioni internazionali, in linea dunque con lo spirito e la mission del grande evento. Dà la sua parola e dice che "le persone selezionate avranno l'occasione di divertirsi e di imparare", e senza troppe promesse ne false aspettative rivolge il suo appello Non solo assunti ma anche volontari che avranno i loro benefit in ricordo di Expo. Il requisito cruciale? Quello di sapere 30 lingue Dalle opportunità di lavoro alle grandi opere, oggetto di troppe polemiche che rischiano di spostare l'obiettivo. Non saranno le infrastrutture a rappresentare Expo ma il tema "Nutrire il pianeta, energia per la vita" su cui Giuseppe Sala punta tutto. Intanto risponde sulle opere certe che verranno concluse in tempo per maggio 2015 Giuseppe Sala crede fermamente nel percorso fatto, e aspetta con ansia il primo maggio per vedere "la faccia della gente all'uscita - dice- che detterà il successo di Expo". Infine chiede una mano ai mezzi di informazione per far conoscere il più possibile le opportunità di lavoro e l'iter da seguire, affinché possano essere prese al volo dai cittadini. bacheca: Raccontaci che giro fa il tuo cv, e' tutto chiaro? Inviaci le domande che vorresti rivolgere a Giuseppe Sala

Commenti