Fa tappa al Bioparco il tour itinerante «Chiudi il rubinetto»

Il progetto vuole sensibilizzare i consumatori al risparmio idrico, insegnando loro come evitare di sprecare l'acqua nella vita di tutti i giorni

Ci laviamo i denti con i rubinetti aperti? Consumiamo 10 litri d'acqua. Lo stesso facciamo per mani e faccia? Altri 10 litri? Chi invece fa la barba senza chiudere il getto consuma 25 litri. Piccoli gesti quotidiani, quasi meccanici per ognuno di noi, che però rappresentano uno spreco enorme. Per sensibilizzare al risparmio idrico lo scorso 24 maggio è partito il tour itinerante «Aquafresh Chiudi il rubinetto». Dal 14 al 19 giugno il tour farà tappa a Roma, presso il Bioparco. Hostess e «uomini-goccia» distribuiranno flyer informativi sul progetto con l'obiettivo di sensibilizzare il pubblico alle tematiche della sostenibilità ambientale e di informare il consumatore sullo spreco di acqua nella vita di tutti i giorni. Spreco che è possibile ridurre notevolmente con azioni semplicissime, come chiudere un rubinetto mentre si spazzolano i denti oppure bloccare il flusso dell'acqua nella doccia mentre ci si insapona. Fino al 3 luglio il tour toccherà i maggiori centri commerciali del nord Italia (spostandosi dal Piemonte alla Lombardia, al Veneto, all'Emilia Romagna fino alla Liguria e al Lazio) e alcuni luoghi di aggregazione che riservano una speciale attenzione alle tematiche della sostenibilità ambientale come il Bioparco di Roma e l'Acquario di Genova.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti