Faissola: «La moratoria? Rinviata a settembre»

L’Abi sta lavorando sulla proposta di moratoria sulle scadenze più pressanti dei crediti alle imprese lanciata dal ministro dell’Economia Giulio Tremonti; e il nuovo meccanismo «potrebbe partire a settembre». Lo ha detto ieri il presidente dell’associazione bancaria italiana Corrado Faissola a margine dell’incontro annuale Consob. La proposta di una moratoria del credito verso le imprese e di una maggiore deduzione alle banche sulle perdite dovute a questi crediti, da attuarsi a breve, è stata lanciata mercoledì scorso dal ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, all’assemblea dell’Abi. «Abbiamo una comune responsabilità verso il nostro Paese, quanto è stato fatto è stato necessario ma ora può essere necessario fare di più». E fare subito qualcosa che può prendere la forma di «un avviso comune da produrre prima di agosto su base non obbligatoria ma volontaria. Uno sforzo comune per una moratoria per le scadenze del credito alle imprese». Gli industriali avevano immediatamente raccolto l’appello del ministro dell’Economia. «Mi sembra - aveva detto il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia - un’ottima proposta, anche perchè Tremonti ha dato una data, ha detto entro fine agosto. Mi sembra una cosa importante su cui lavorare da subito su cui siamo disponibili. Apprezziamo questa apertura». Ieri Faissola ha spostato però il termine a settembre.

Commenti