Sport

Ferrari, super debutto: è doppietta. Vince Alonso, dietro Massa

Le "rosse" sbancano in Bahrain all'ouverture del Mondiale con il campione spagnolo che vince subito al volante del Cavallino e Massa che risorge dopo l'incidente dell'anno scorso. Terzo Hamilton su McLaren. Schumacher sesto. Alonso: "Dedico la vittoria a meccanici e Montezemolo"

Ferrari, super debutto: 
è doppietta. Vince 
Alonso, dietro Massa

Le "rosse" sbancano in Brahin nell'ouverture del Mondiale di formula con il campione spagnolo che vince il suo primo Gp alla guida del Cavallino e Massa che conferma di essere risorto dopo l'incidente dell'anno scorso. Terza dietro alle due Ferrari la McLaren di Lewis Hamilton, mentre comincia con un sesto posto il ritorno in pista di Michael Schumacher. Il pilota tedesco passato dalla Ferrari alla Mercedes è stato preceduto dal compagno di squadra Nico Rosberg e dalla Red Bull di Sebastian Vettel a lungo in testa alla gara. Settimo con la McLaren il campione del mondo Jenson Button davanti all'altra Red Bull di Mark Webber e alla Force India di Vitantonio Liuzzi. Ultima vettura in zona punti la Williams di Rubens Barrichello. Solo diciassettesimo l'altro italiano Jarno Trulli con la Lotus.

Nella storia delle corse per Maranello quella in Barhain è l'80/a doppietta. Le Rosse hanno fatto una gara senza sbavature ma un pizzico di buona sorte le ha favorite. Sebastian Vettel, primo ieri nelle qualifiche, ha dominato la corsa per 34 giri sui 49 previsti. Poi, a causa di problemi allo scarico, la sua Red Bulla motorizzata Renault ha cominciato a perdere potenza e i due ferraristi non si sono fatti scappare l'occasione infilando il pilota tedesco uno dietro l'altro. Un tracollo per Vettel che, quattro giri dopo, è stato anche superato anche da Lewis Hamilton, con la McLaren, che dopo 30 giri aveva un distacco di oltre 15". Una vera e propria beffa per l'ultimo vincitore della stagione 2009 ad Abu Dhabi che alla fine ha conquistato la quarta posizione dietro il campione del mondo 2008.

Ma la doppietta Ferrari non è frutto della sola buona sorte. In tutto il week end ha lavorato bene per questo risultato e il secondo e terzo posto riportato ieri da Massa e Alonso nelle qualifiche sono la testimonianza. Brividi fortissimi hanno scosso il team ieri sera quando sono state notate delle anomalie al motore di Massa. Così, a scopo precauzionale, i meccanici gli hanno cambiato subito il propulsore, ma poco dopo la stessa decisione è stata presa per Alonso. Una scelta azzeccata che è stata premiata dalla gara. L'avvio non ha destato grandi emozioni, con Vettel che è partito subito forte, ma quello che potrebbe essere il leit motiv della stagione, il duello tra i ferraristi Alonso e Massa, si è visto subito alla seconda curva quando lo spagnolo ha superato Massa e si è messo alla caccia del pilota della Red Bull. Alle loro spalle Nico Rosberg (Mercedes GP), quinto in qualifica, ne ha approfittato subito per superare Hamilton, quarto, la stessa cosa ha fatto Michael Schumacher, ieri settimo, che ha guadagnato una posizione su Mark Webber (Red Bull). Alla fine il sette volte campione del mondo ha mantenuto la sesta posizione con una prestazione onorevole senza infamia e senza lode. Vedremo cosa farà in Australia. Il compagno di squadra lo ha preceduto in quinta posizione.

Alonso "E' un giorno speciale per me. Tornare a vincere è sempre speciale e soprattutto con la Ferrari. Non si poteva cominciare meglio, abbiamo lavorato tanto e siamo arrivati bene a questo Gp". Ecco le prime parole di Fernando Alonso poco dopo il trionfo. "E' una vittoria dedicata a tutti i meccanici qui e in Italia e al presidente Montezemolo - ha detto Alonso nella consueta conferenza stampa della Fia nel dopo gara - Le prime tre, quattro gare non sono mai cruciali, ma è importante fare punti. E' bello essere qua al primo posto, per diventare campioni del mondo però il punto chiave sarà lo sviluppo".

Massa "Devo ringraziare Dio per il fatto che sto bene e che sono qui, ringrazio tutti per i messaggi avuti che mi hanno dato la motivazione per continuare". Nel suo primo Gran Premio dopo il terribile incidente in Ungheria Felipe Massa è felice per essere riuscito a tornare a correre in Formula 1 e con un secondo posto: "credo sia stato il mio miglior inizio di sempre". "Ho perso una posizione alla prima curva nei confronti di Fernando ed è stato importante - spiega Massa nella consueta conferenza stampa Fia nel dopo gara - Ho avuto dei problemi con la temperatura ed ho dovuto risparmiare carburante alla fine. Sono stato fortunato per i problemi avuti da Vettel e per il fatto che Hamilton non era così veloce".

Hamilton "Congratulazioni ai due ferraristi, è bello rivedere Felipe Massa di nuovo in pista e Fernando Alonso di nuovo qua davanti". Il pilota inglese della McLaren Lewis Hamilton, che sul podio ha stretto la mano all'ex compagno-nemico Alonso, rende omaggio al grande inizio di campionato delle due Ferrari e allo stesso tempo è felice per il suo avvio, migliore rispetto alle previsioni. "Sono felice per il fatto che è un ottimo risultato rispetto alle aspettative, dobbiamo continuare a spingere per tenere il passo con le Ferrari".

Montezemolo "Sono felicissimo ma soprattutto orgoglioso dei miei uomini. Hanno fatto un lavoro straordinario. E' stata una vittoria voluta e cercata, dopo mesi di duro lavoro. Sono felice per loro e per i nostri tifosi. La Ferrari è sempre la Ferrari". Luca di Montezemolo, che ha guardato la gara in Bahrain da casa ed ha gioito per la doppietta Ferrari, commenta così lo straordinario esordio del Cavallino. "Sono anche molto contento per i nostri piloti - ha detto ancora - con Alonso che debutta con una vittoria e Massa che torna velocissimo in una gara dura dopo l'incidente dello scorso anno. Un primo e un secondo posto che ci spronano a guardare avanti e a continuare a impegnarci". (

Commenti