Un fine settimana da dimenticare per gli incassi nei cinema

Ci eravamo giustamente, se non esaltati, almeno confortati, sette giorni fa, per i bei dati del botteghino, che subito il risultato del box office dell'ultimo week-end riporta tutti quanti con i piedi per terra

Un fine settimana da dimenticare per gli incassi nei cinema
00:00 00:00

Ci eravamo giustamente, se non esaltati, almeno confortati, sette giorni fa, per i bei dati del botteghino, che subito il risultato del box office dell'ultimo week-end riporta tutti quanti con i piedi per terra. L'incasso complessivo, del primo fine settimana di aprile, è stato di 4.402.860 euro.

Un numero che impallidisce nel confronto, impietoso, con uguale periodo 2023, quando i cinema si misero in cassa la bellezza di 9.265.573 euro. Siamo al 52,4% in meno. E meno male che a salvare, un po', la barca che affonda, è stato l'italiano Un mondo a parte, forte delle belle recensioni e del passaparola del pubblico. La commedia, con Albanese e la Raffaele, infatti, si è piazzata al primo posto grazie ai 1.309.537 euro che la portano ad un totale, per ora, di 4.498.128 euro. Manca davvero poco per diventare il titolo italiano 2024 con maggior incasso visto che, al momento, è preceduto, non di molto, da Succede nelle migliori famiglie, che ha incassato 5.770.357 euro.

Qui, finiscono le belle notizie dell'ultimo fine settimana, visto che nessuna nuova uscita è riuscita a salire sul podio. Chi ha fatto meglio (o meno peggio) di tutti è stato Omen - L'origine del presagio (voto 5), prequel lacunoso che ha ottenuto, al debutto, 367.691 euro. Solo quinto, ed è un peccato, l'ottimo Zamora (voto 7,5), riuscito esordio alla regia di Neri Marcorè, che venduto biglietti per 226.308 euro.

Facendo meglio di un altro esordiente dietro la macchina da presa, Dev Patel, finito sesto con il suo Monkey Man (voto 6,5) che ha ottenuto 157.120 euro. Infine, positivo l'esordio, al nono posto, del bellissimo film drammatico, ben diretto e interpretato, Tatami (voto 8).

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica