Francia, Bordeaux solo al comando. Il Bayern continua a vincere in Bundesliga

Germania, pari per le capolista Amburgo e Leverkusen. Bene i bavaresi (2-1 al Norimberga) In Francia pari tra Lione e Psg: Girondins a +2
Il Marsiglia si vendica di Inzaghi ed è secondo Scozia, il Celtic allunga sui Rangers. Portogallo, Porto ko a Braga. Psv in vetta in Eredivisie

GERMANIA. Piano, come un camion diesel, ma stanno arrivando. La macchina da guerra del Bayern Monaco, dopo l'avvio deludente in Bundesliga, sta trovando continuità e risultati e si avvicina alla testa della classifica. Merito dei bavaresi, che all'Allianz Arena faticano per avere la meglio per 2-1 sul modesto Norimberga (reti di Olic e - in extremis - del difensore goleador Van Buyten). La squadra di Van Gaal, prossima avversaria della Juve in Europa, ora condivide la seconda posizione in classifica con Hoffenheim (di goleada a Moenchebgladbach) e il sorprendente Magonza, che con Ivanschitz e Schurrle passa per 3-2 a Bochum. La testa è ancora affare di Amburgo (1-1 a Francoforte, come al solito in rete l'ex verdeoro Zé Roberto) e Bayer Leverkusen, fermato in casa sullo 0-0 dal Werder Brema. Si rialza il Wolfsburg, che dopo la tripletta di Grafite in Champions ritrova anche il bosniaco Dzeko, a lungo seguito dal Milan: la sua doppietta annichilisce lo Schalke 04 a Gelsenkirchen. In caduta libera lo Stoccarda, battuto in casa per 2-0 dal Colonia.
FRANCIA. È l'unico caso in cui un Bordeaux allungato, piace. Almeno ai tifosi dei Girondins, che dopo la sesta giornata si trovano in vetta alla Ligue 1 con due punti di vantaggio su Marsiglia e Lione. Già, perché dopo la vittoria per 2-0 sul campo del Boulogne, alla squadra guidata da Laurent Blanc è bastato mettersi in poltrona per vedere gli inseguitori Paris Saint Germain e Lione pareggiare per 1-1 (gol dell'ex romanista Giuly). Molto più convincente la prestazione del Marsiglia di Deschamps, che dopo il ko interno patito al Velodrome per mano di Inzaghi, ha archiviato per 4-2 la pratica Montpellier. Colpi esterni del Valenciennes (5-2 sul campo di un Sochaux inguardabile), del Monaco (3-1 a Nizza nel derby della Costa Azzurra) e del Rennes, che grazie anche alla doppietta dell'ex Udinese Asamoah Gyan batte 4-0 il Grenoble.
SCOZIA. Dopo le ultime settimane di equilibrio cerchiobottista, i cugini di Glasgow procedono spaiati. «Colpa» dei Rangers, che non vanno oltre lo 0-0 sul campo del Kilmarnock, e merito del Celtic, che batte 2-1 gli Hearts di Edimburgo. Bene il Motherwell, che supera in trasferta il Dundee United e sale al terzo posto, in coabitazione con gli altri edimburghesi dell'Hibernian.
PORTOGALLO. Nessun fuoco fatuo, dalle parti di Braga. La capolista non solo resiste nel big match contro i mostri sacri del Porto, ma batte i Dragoes e sale a 15 punti, unica squadra a punteggio pieno. La squadra di Ferreira, reduce dalla trasferta di Champions a Londra, sembra spompata e i ragazzi terribili dello Sporting non fanno prigionieri. Unico a tenere il ritmo del Braga, è il Benfica, che a Leiria ha bisogno di un rigore di Cardozo per avere la meglio sull'Uniao (ancora in gol El conejito Saviola): aquile vincitrici in trasferta e a soli due punti dalla vetta. Stasera lo Sporting Lisbona, dopo la vittoria per 3-2 in Europa League, può raggiungere il Porto a 10 punti qualora battesse l'Olhanense al Josè Alvalade.
OLANDA. Crolla ancora l'AZ Alkmaar campione d'Olanda. Nuova sconfitta per l'ex squadra di Van Gaal (ora sulla panchina del Bayern), che viene battuta in casa dal NEC Nijmegen. Vola invece il PSV Eindhoven, autore della partita perfetta contro il Feyenoord nel big match di giornata. A Rotterdam la doppietta del bomber Koevermans dà il la al 3-1 con cui i ragazzi della Phillips mantengono la vetta della Eredivisie, seppur in coabitazione con il Twente (2-0 sul campo dell'Heerenveen con doppietta di Stoch). Eroe di giornata, però, è il fantasista uruguaiano dell'Ajax, il 22enne Luis Alberto Suarez, autore di tutti i quattro i gol nella vittoria dei Lancieri per 4-0 a Venlo. La squadra di Amsterdam è a 16 punti, a una lunghezza dalla coppia di testa.