Fuga alle Maldive alla scoperta dell'atollo di Raa

A lungo «dimenticato» dal turismo, è tra gli angoli più incontaminati del Paese. Cento isolette che sono sogni di sabbia e di mare

Camilla Golzi Saporiti

Mai come in questo volo vale la pena sedersi accanto al finestrino. Perché lo spettacolo che va in scena all'atterraggio è uno di quelli che non capita spesso di vedere. All'allacciate le cinture, mentre l'aereo scende verso la capitale Malé, si alza il sipario sulle Maldive.

Sfilano sotto gli occhi, una dopo l'altra, minuscole isole bianche, circondate da anelli verde smeraldo che sfumano nel blu terso del mare aperto; 1.200 puntini di sabbia corallina, raccolti in 26 atolli, danzano a vista nel mezzo dell'Oceano Indiano, a circa 700 chilometri a sud dallo Sri Lanka e 60 a nord dall'equatore. E questo è solo il primo atto. Il secondo si apre subito dopo, a bordo dell'idrovolante che in circa mezz'ora accompagna nell'isoletta del proprio resort, planando sull'acqua e atterrando dolcemente in prossimità del pontile. Il tepore, la brezza e la luce salutano l'inverno italiano e catapultano in estate.

AZZURRO INFINITO

Ci si trova all'improvviso immersi nell'azzurro che si confonde tra cielo e mare, avvolti da una temperatura che oscilla tra i 26 e i 30 gradi, con un tasso di umidità che, per quanto sostenuto, non si avverte all'ombra delle palme, mentre si sorseggiano succhi di frutta tropicale e lomi lomi, bevanda rinfrescante a base di zenzero, lime, miele e acqua. Il mare è ovunque. Ed è come ce lo si immagina. Imbattibile e onnipresente. Sì, perché il 99% delle Maldive è fatto d'acqua e l'80% del territorio si trova a 150 centimetri sopra il livello del mare.

Due numeri che rendono l'arcipelago da una parte un Paese unico e, dall'altra, il più minacciato dagli effetti del riscaldamento globale. Tanto che i più catastrofici non scommettono sulla loro sopravvivenza di qui a cent'anni, le danno per sommerse, scomparse nel giro di un secolo. Alla fragilità dell'ecosistema si contrappone la potenza della natura.

DA SCOPRIRE

Nell'ancora poco battuto Atollo di Raa, a nord-ovest da Malé, salta all'occhio con evidenza. «Dimenticato» dal turismo per anni, sta prendendo piede solo ora. Ed è proprio questo il suo punto di forza. È un angolo salvo sopra e sott'acqua. Raccoglie un centinaio di isole circondate da acque terse e barriere ancora poco sfruttate, quindi ricche di pesci e coralli; e concentra solo una decina di resort (per gli standard locali sono pochi). Tra questi l'italiano Emerald Maldives Resort & Spa che, con occhio clinico e 70 milioni di dollari di investimento tra concessione e costruzione, ha inaugurato a dicembre a Fasmendhoo Island. Che da isola disabitata e dedita all'agricoltura adesso si presenta come un rifugio esclusivo per viaggiatori che, in coppia o in famiglia, cercano un'esotica fuga dalla routine, un'oasi marina dove trascorrere una vacanza a ritmo lento, tra comfort, coccole, tuffi e relax. L'isola si estende su una superficie di venti ettari, ha un chilometro e mezzo di spiagge, è punteggiata da una fitta vegetazione tropicale dove sono mimetizzate 120 ville, quattro ristoranti (con formula deluxe all inclusive, alias pasti con menù à la carte e servizio al tavolo sono inclusi nel soggiorno, come lo sono il minibar in camera, i cocktail, anche alcolici, e tutti gli sport acquatici non a motore), una rigenerante spa, un diving center a cinque stelle (dove si possono ottenere brevetti PADI) e il più esteso kids club (1.500 mq di area) delle Maldive.

FONDALI IMPERDIBILI

Ci si sposta in bicicletta, in buggy o a piedi scalzi da un punto all'altro, scoprendo sabbie bianche come il talco e acque blu come lo zaffiro. Quanto ai fondali, ecco, sono vivi e abitati.

A bordo di dhoni, le tipiche imbarcazioni maldiviane, ci si muove verso il reef e lì si nuota tra razze, mante, pesci pagliaccio, piccoli e innocui squali, tartarughe marine, come se fosse la regola e non l'eccezione. Info: www.visitmaldives.com; prenotazioni: Emerald Maldives Resort & Spa, tariffe a notte per due persone con formula deluxe all inclusive da 790 euro in bassa stagione, da 1.290 euro in alta stagione, www.emerald-maldives.com; voli: collegamenti diretti dall'Italia con Alitalia e Neos

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.