Fusione Estrella-Vitalicio, ecco Generali España

Fusione Estrella-Vitalicio, ecco Generali España

Fusione in Spagna per il gruppo Generali. È stata deliberata l’unione delle due società operanti sul mercato spagnolo, Estrella e Vitalicio, in Generali España, compagnia vita e danni, che sarà interamente controllata dal gruppo triestino, con oltre 3,2 milioni di clienti e un volume di affari a fine 2008 di 2,57 miliardi di euro. La nuova compagnia avrà così una quota del mercato assicurativo iberico pari al 4,7%. L’operatività con la nuova ragione sociale è prevista alla fine del primo semestre del 2010.
«Operando in Spagna con un’unica strategia commerciale e un unico marchio rafforzeremo il nostro posizionamento strategico nel quarto mercato estero più importante del gruppo», ha commentato Sergio Balbinot, ad di Generali. «Così facendo potremo cogliere appieno le opportunità fornite dalla ripresa economica del Paese attesa per il 2011», ha inoltre indicato Balbinot, sottolineando che con l’integrazione di Estrella e Vitalicio «si porta a compimento un piano complessivo di ristrutturazione che ha interessato negli anni recenti le società del gruppo Generali in Germania, Francia e Italia e ha permesso la costante ottimizzazione dell’efficienza ed efficacia operativa del gruppo e quindi della nostra redditività».
Con la creazione di una sola compagnia in Spagna, le Generali puntano ad avere una maggiore spinta competitiva sul mercato spagnolo grazie a una maggiore efficienza operativa e commerciale e a ottenere ulteriori sinergie al momento non raggiungibili con l’attuale modello operativo, il che consentirà di avviare «un significativo piano di crescita». La sede e la direzione di Generali España sarà a Madrid, mentre le strutture operative saranno ripartite fra Madrid e Barcellona. Amministratore delegato di Generali España sarà Jaime Anchustegui, attuale ad delle due società.

Commenti

Grazie per il tuo commento