Gaffe della Clinton: sbaglia la data del compleanno della regina

Auguri con una settimana di anticipo a Elisabetta II. Lo staff di Buckinghum Palace: nessuna offesa

Gaffe «regale» per il Dipartimento di Stato americano guidato da Hillary Clinton, che ha inviato gli auguri ufficiali per il compleanno della regina d'Inghilterra Elisabetta II con una settimana d'anticipo. Il «mea culpa» del Dipartimento è stato pronunciato da un portavoce, P.J. Crowley, che ha ammesso come il messaggio del Segretario di Stato Hillary Clinton inviato ieri a Buckingham palace sia partito con una settimana d'anticipo rispetto alla vigilia della ricorrenza, che si festeggerà sabato prossimo.
«Abbiamo anticipato di una settimana», ha dichiarato dispiaciuto il portavoce Crowley citato dal Washington Post, aggiungendo però, tra il serio e il faceto, come sia «meglio dare gli auguri una settimana prima che una settimana dopo». Da Londra, lo staff della Regina si limita a dire che «non c'è stata nessuna offesa», rifiutandosi di rilasciare dichiarazioni sul piccolo «incidente», in ossequio alle regole di palazzo che vietano di rivelare dettagli sui rapporti tra Buckingham Palace e gli altri Paesi.
La data del compleanno della regina cade il 21 aprile, ma è tradizione che la ricorrenza venga celebrata una seconda volta per il cosiddetto «compleanno ufficiale», che viene fissato un sabato di giugno a scelta del governo, quest'anno il 12 del mese. La tradizione risale al regno di Edoardo VII, che amava celebrare la sua festa di compleanno in estate nonostante fosse nato a novembre.