Gb, la Regina regala monete d'argento

Una tradizione iniziata nel 1210. La regina Elisabetta, in occasione del giovedì santo, partecipa alla cerimonia del "Maundy money" durante la quale regala ai poveri monete d'argento

Londra - Continuando una tradizione risalente a centinaia di anni fa, la regina Elisabetta II parteciperà oggi per il giovedì santo alla cerimonia del "Maundy money" durante la quale distribuirà delle monete d’argento ai sudditi più meritevoli e bisognosi. La sovrana distribuirà questi doni ad anziani e volontari della chiesa e della comunità nella Cattedrale di Derby, 200 chilometri a nord ovest di Londra. Secondo Buckingham Palace, la tradizione risale al 13esimo secolo.

Tradizione iniziata nel 1210 La prima occasione registrata in cui il sovrano abbia distribuito delle monete durante il giovedì santo risale al 1210, quando re Giovanni (1199-1216) diede in dono indumenti, forchette, prodotti alimentari ed altri doni ai poveri di Knaresborough, nello Yorkshire. Anche re Edoardo III (1327-1377) è citato per aver dato doni ai poveri, tra cui delle monete; la pratica continuò regolarmente, con la partecipazione del sovrano fino al 1698. Dal 1953 è diventata pratica normale per i sovrani distribuire di persona il "Maundy money". Elisabetta II dalla sua ascesa al trono, ha quasi sempre onorato la tradizione.