Alluvione, confronto in procura tra Marta Vincenzi e chi la accusa

Si è svolto ieri in procura a Genova il confronto tra l'ex sindaco Marta Vincenzi e Sandro Gambelli, ex dirigente per la Protezione Civile, nell'ambito dell'inchiesta-stralcio sull'alluvione del 2011. Il confronto è durato circa un'ora e si è svolto davanti al procuratore aggiunto Vincenzo Scolastico e al sostituto procuratore Luca Scorza Azzarà. L'inchiesta è quella avviata dalla procura sui verbali comunali che sarebbero state falsificati da parte di dirigenti e funzionari del Comune per quanto riguarda i tempi delle segnalazioni dell'allerta. Il difensore di Marta Vincenzi, Stefano Savi, al termine del confronto a detto: «Abbiamo finalmente appreso le circostanze precise riferite da Gambelli che finora non ci erano note. Riteniamo di poter dimostrare l'assoluta infondatezza dell'accusa». Diametralmente opposta la posizione dell'ex funzionario che, durante il confronto ha ribadito quanto aveva già raccontato ai magistrati. Sulla base di quanto ricostruito dai pm anche grazie a questa sua testimonianza, nell'ottobre scorso cinque persone, tra le quali Gambelli e Francesco Scidone, ex assessore alla Protezione civile del Comune di Genova, erano state iscritte nel registro degli indagati. Nel gennaio scorso era stata indagata anche l'ex sindaco. Tutti con l'ipotesi di reato di falso.

Commenti