«Il grande airone», un libro per ricordare Coppi

La biografia romanzata del Campionissimo scritta dal giornalista e autore televisivo Giancarlo Governi presentata in Campidoglio a Roma

La biografia romanzata del campione del ciclismo italiano Fausto Coppi, un libro dedicato a chi è cresciuto tifando per lui, ma anche alle nuove generazioni che ne hanno soltanto sentito parlare. «Il grande Airone», scritto dal giornalista e autore televisivo Giancarlo Governi, è stato presentato in Campidoglio a Roma. Il romanzo ripercorre gli esordi del «Campionissimo», i primi successi, il record dell'ora, i giorni della prigionia in guerra, l'amicizia e la rivalità con Gino Bartali, i grandi trionfi fino ad arrivare allo scandalo per la sua relazione extraconiugale con la Dama Bianca e alla misteriosa morte a soli 41 anni.
«Coppi è uno dei personaggi che rappresenta forse di più lo sport italiano - ha detto il delegato allo Sport del Comune di Roma Alessandro Cochi -, un punto di riferimento per il ciclismo che è importante riscoprire perchè è fondamentale tenere sempre viva la memoria sportiva». «Non è una storia sportiva quella che Bartali e Coppi ci hanno raccontato ma civile - ha detto Governi - ci hanno parlato dell'Italia bella, della speranza e delle passioni che rinascono nel 1946 dopo la guerra. Ho voluto scrivere questo libro per ricordare perchè un paese smemorato è come un paese senza lingua».
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.