Guerra

Passerella di dem e grillini a Rafah: "Qui per il cessate il fuoco"

Folto gruppo di parlamentari M5s e Pd in escursione a Gaza per chiedere il cessate il fuoco: questo il motivo ufficiale della passerella a Rafah con Ong e giornalisti

Passerella di dem e grillini a Rafah: "Qui per il cessate il fuoco"

Ascolta ora: "Passerella di dem e grillini a Rafah: "Qui per il cessate il fuoco""

Passerella di dem e grillini a Rafah: "Qui per il cessate il fuoco"

00:00 / 00:00
100 %

L'ideologia della sinistra italiana è arrivata fino a Rafah, dove una delegazione di esponenti del Pd e del Movimento 5 stelle si è recata per chiedere il cessate il fuoco. Fanno parte del gruppetto di parlamentari: Stefania Ascari, Carmela Auriemma, Angelo Bonelli, Ouidad Bakkali Laura Boldrini, Dario Carotenuto, Sara Ferrari, Nicola Fratoianni, Valentina Ghio, Francesco Mari, Andrea Orlando, Rachele Scarpa, Arturo Scotto, Alessandro Zan. Nomi ben noti agli italiani soprattutto per le loro battaglie ideologiche, parlamentari che ora hanno deciso di fare la passerella al confine tra Egitto e Palestina a poche settimane dalle elezioni europee per qualche consenso in più.

"Tutti confermano che il cessate il fuoco immediato è la precondizione necessaria per poter operare e dare piena efficacia agli aiuti umanitari per la popolazione palestinese, ormai stremata da 5 mesi di bombardamenti", hanno dichiarato i parlamentari, che aggiungono: "Le operatrici e gli operatori ci confermano che la fame a Gaza è utilizzata come arma di guerra e la popolazione è costretta a nutrirsi con cibo per animali, anche scaduto". La situazione nella Striscia di Gaza è senz'altro al di là della sopportazione umana, i civili che muoiono sotto le bombe o di stenti sono sempre più numerosi ma c'è una condanna che i parlamentari non hanno pronunciato nel loro discorso: quella ad Hamas.

L'organizzazione terroristica che tiene sotto scacco la regione ormai da molti anni è la principale, e prima, responsabile della crisi umanitaria in Palestina. L'utilizzo dei civili come scudo umano contro Israele, la costruzione di centrali operative in scuole, palazzi e ospedali è solo parte della strategia criminale di Hamas, per la quale la sinistra non è in grado di spendere una parola.

"Le persone oltre che per i bombardamenti muoiono per questo. La grande maggioranza sono donne o bambini. I bombardamenti impediscono qualsiasi intervento di cura e di assistenza. Tutti ci chiedono solo una cosa: cessate il fuoco", ha dichiarato il deputato del Pd Orlando. Certo, fa specie che il "cessate il fuoco" venga chiesto all'Italia, che non è in guerra e non sta combattendo.

Ed è evidente che quella di Orlando non è altro che l'ennesima dichiarazione ideologica in un mare di propaganda portata avanti dalle piazze politicizzate. PErché è così difficile, da quelle parti, dire che la Striscia di Gaza dev'essere libera da Hamas?

Commenti