I dieci quesiti al segretario Idv

A Perché distinguere tra l’associazione Idv e partito Idv?
B
Come ha fatto a sapere che Mario Mautone, suo collaboratore, era indagato prima che l’inchiesta fosse pubblica?
C
Suo figlio Cristiano è coinvolto nell’indagine per alcune telefonate allo stesso Mautone. Perché si è dimesso solo dal partito e non dall’incarico di consigliere comunale e provinciale?
D
Perché ha invocato l’immunità parlamentare europea per non essere processato per diffamazione?
E
Perché ha promesso che avrebbe tolto il suo nome dal simbolo Idv e poi ha cambiato idea?
F
Perché ha finto di cambiare lo statuto ma ha occultato il verbale?
G
Perché non ha più presentato il codice etico del partito?
H
Perché nel 2002 ha fatto intestare all’Idv una fattura da 7mila euro per lavori nella sua casa privata di via Merulana a Roma?
I
Può spiegare le sue partecipazioni nelle società immobiliare Suko Ltd con sede a Varna, in Bulgaria?
J
Come ha fatto a utilizzare parte dell’eredità della contessa Maria Vittoria Borletti per acquistare casa?