I gattini fosforescenti ci salveranno dall'HIV

"Siamo riusciti a mettere al mondo alcuni gattini in grado di diventare fluorescenti", lo dicono i ricercatori della statunitense Mayo Clinic, che servendosi dei curiosi animaletti studieranno nuove soluzioni alla piaga dell'HIV

I gattini fosforescenti 
ci salveranno dall'HIV

Saint Paul - A sconfiggere l'HIV, o per lo meno a farci capire meglio come agisce, ci penseranno i gatti al neon. Non è una strana trovata pubblicitaria, ma l'annuncio di un laboratorio statunitense. La Mayo Clinic, centro di ricerca del Minnesota, sarebbe riuscita infatti a far nascere alcuni mici dotati di alcune qualità particolari, che permetteranno ai ricercatori di studiare meglio il virus dell'HIV.

I nostri mici sono immuni all'HIV, e si illuminano... "I nostri mici sono in grado di illuminarsi, diventando fosforescenti, quando vengono colpiti da una luce blu", dicono i ricercatori. Cosa che di per sè ha sicuramente del bizzarro. Ma gli sono anche stati dati alcuni geni di primati dell'Asia, che si sono rivelati immuni all'HIV. Grazie a queste due caratteristiche combinate, gli scienzati potranno studiare come l'HIV attacchi i principali organi interni, soprattutto quelli più soggetti al virus, come il sistema linfatico. Inoltre i gatti, immuni all'HIV, potranno generare altri felini che non dovranno temere la malattia. Come la cosa sia importante per la ricerca è presto detto. I gatti condividono circa il 90% del DNA con gli esseri umani, cosa che rende possibile continuare le ricerche che vanno nella direzione della lotta all'HIV.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento