I vigili del fuoco genovesi volano a New York e ricordano l’11 settembre

Venticinque vigili del fuoco italiani, diciotto dei quali liguri (gli altri piemontesi, lombardi, emiliani e romagnoli) saranno a New York accanto ai colleghi americani per ricordare le circa tremila vittime, tra cui 343 vigili del fuoco, del crollo delle Torri Gemelle a cinque anni di distanza dall'attentato dell'11 settembre.
Grazie all'iniziativa lanciata dal Comando provinciale dei vigili del fuoco di Genova, dal suo Cral e dall'Associazione nazionale dei Vigili del Fuoco di Genova, con la collaborazione dell'agente consolare Usa a Genova, Anna Maria Saiano e la sponsorizzazione di alcune aziende private genovesi, i pompieri italiani saranno a New York il 10 e 11 settembre dove incontreranno il comandante dei fireman di New York, Saul Casano e visiteranno la stazione numero 46 dalla quale partirono i primi soccorsi. «Sarà uno scambio di solidarietà, un forte abbraccio», ha commentato il comandante provinciale dei vigili del fuoco genovesi, Davide Meta.
Il viaggio nella Grande Mela ha come precedente una visita a Genova, già nel dicembre del 2001, di due pompieri newyorchesi, Louie Cecchioli e Jim Carney, sopravvissuti al salvataggio, come ha ricordato Anna Maria Saiano. «Sarà anche l'occasione per ricordare quei 56 vigili del fuoco italiani sui 343 deceduti», ha detto il presidente dell'Associazione nazionale vigili del fuoco di Genova, Mauro Lanzavecchia. I vigili del fuoco italiani saranno in viaggio dal 7 al 14 settembre e porteranno in dono nella Grande Mela due opere donate dal Liceo artistico Paul Klee: un dipinto su tela che raffigura la Statua della Libertà che abbraccia la Lanterna di Genova e la scritta 'From the Fire Brigade of Genoa to the Fire Departement of New York' realizzata dal docente Franco Buffarello e un bassorilievo con vedute di New York e di Genova e nuovamente la Lanterna e la Statua della Libertà realizzato dalla professoressa Rossana Gotelli. Alla conferenza stampa sono intervenuti anche il presidente del Cral, Antonio Pozzi; il comandante dei vigili del fuoco di Torino, Fabrizio Ceccherini e il preside dei licei artistici Paul Klee e del Barabino, Emilio Mattei.

Commenti

Grazie per il tuo commento