Infront "marketing agent" del Mondiale Italia 2010 di volley

La società leader a livello internazionale si occuperà della ricerca degli sponsor e della gestione e commercializzazione del merchandising ufficiale. «Puntiamo a una raccolta di 8 milioni di euro», sottolinea il presidente Bogarelli. Il 28 ottobre all'Auditorium di Roma sorteggio dei gironi, si giocherà in 10 sedi italiane con la partita inaugurale a Milano e la finale nella Capitale

A un anno esatto dal via, Infront, società leader nel marketing sportivo a livello internazionale, é stata nominata «marketing agent» del Mondiale 2010 di pallavolo che si terrà in Italia dal 24 settembre al 10 ottobre in dieci sedi di gara: Ancona, Catania, Firenze, Milano, Modena, Reggio Calabria, Roma, Torino, Trieste e Verona.
La scelta del Comitato Organizzatore, presieduto da Carlo Salvatori, é legata all'esperienza che Infront ha maturato nel corso degli anni nell'ambito del volley: nel lontano 1993 iniziò a gestire i diritti media legati ai campionati europei Cev, ma poi ha gestito in esclusiva i diritti marketing e pubblicitari degli Europei maschili del 2005 (vinti dall'Italia a Roma), della finale di World League del 2004 svolta sempre nella Capitale, delle grandi tappe italiane degli eventi Fipav dal 2005 al 2007 e anche i diritti commerciali, sponsoring, marketing e tv del circuito Italian Beach Volley Series Master nel 2006 e 2007. Inoltre Infront sta gestendo importanti manifestazioni sportive con ricadute a livello internazionale: solo nel 2008 é stata partner strategico di 12 campionati del mondo in diverse discipline e in diversi paesi.
Con questa nomina, a Infront saranno affidate le attività di reperimento degli sponsor oltre che la predisposizione e la gestione dei villaggi commerciali e ospitalità nelle città sedi del Mondiale, ma anche la produzione, gestione e commercializzazione del merchandising ufficiale. «Il nostro obiettivo - dice Marco Bogarelli, presidente di Infront Italy - é raggiungere una quota di 8 milioni di euro, di cui i due terzi tra main sponsor e altre quattro-cinque grandi aziende. Ricordo che Infront ha già ottenuto un successo storico nella vendita, prima della fine del 2009, dei diritti tv della Lega Calcio fino al 2012».
L'accordo é stato illustrato da Salvatori e Bogarelli in un incontro che ha visto la partecipazione del presidente della Federazione Italiana Pallavolo Carlo Magri e del segretario generale del Coni Raffaele Pagnozzi. «La pallavolo è uno sport di valori e il Mondiale è un evento che serve al sistema Italia - ha detto Salvatori -. L'obiettivo è rafforzare il movimento pallavolistico in Italia e nel mondo. E la rassegna iridata sarà una manifestazione radicata in tutto il paese. Cinque i continenti coinvolti, 24 nazionali partecipanti e 78 partite: si partirà da Milano il 24 settembre 2010e si chiuderà con la finalissima di Roma il 10 ottobre. Il prossimo grande appuntamento sarà il 28 ottobre quando nella Sala Petrassi dell'Auditorium Parco della Musica di Roma dalle 19 (diretta su Raisportpiù) si terrà il sorteggio che definirà città, squadre e gironi».
Nell'occasione é stato presentato anche l'impegno della Rai, tv ufficiale del Mondiale. Cento le ore di trasmissione, molte le partite in diretta - seguite con un minimo di otto telecamere - sul canale sportivo dell'ente di Stato visibile sul digitale terrestre e sul satellite, l'Italia e altre sfide importanti andranno invece in onda sui canali analogici (Raiuno, Raidue e Raitre). In più rubriche di approfondimento, servizi speciali e interviste.

Commenti

Grazie per il tuo commento