"Avevo 7 anni, papà Woody mi stuprò"

Lettera choc della figlia adottiva del regista: "Mi portava a letto, dicendomi che era il nostro segreto"

Dici Woody Allen e pensi subito al sesso. Quello «psicanalitico» eppure terribilmente divertente, ben sintetizzato da battute tipo: «Essere bisessuale raddoppia immediatamente le tue possibilità al sabato sera»; «Il mio cervello è il mio secondo organo preferito»; «L'ultima volta che sono entrato in una donna è stato quando ho visitato la Statua della Libertà», «Se io faccio così bene all'amore, è perché mi sono esercitato a lungo da solo» ecc. Ora si scopre - ma pare che nell'«ambiente» la cosa fosse nota - che Allen col sesso avesse un rapporto ben più torbido. Anzi, il peggio del peggio: pedofilia. A far emergere la faccia «sporca» di uno dei registi più amati - e geniali - del cinema mondiale è stata la sua figlia adottiva, Dylan Farrow. Dylan, 28 anni, ha per la prima volta esposto pubblicamente le sue accuse contro il divo americano, denunciando di esser stata abusata sessualmente quando aveva appena sette anni, subito dopo l'adozione. «Mi condusse in un attico buio della casa in Connecticut, mi disse di stendermi pancia a terra e di giocare con il trenino elettrico di mio fratello», ha raccontato la giovane in una lettera aperta pubblicata sul blog del New York Times. «Ricordo che mi parlava mentre abusava di me, sussurrandomi che ero uno brava ragazza, che quello era il nostro segreto, e promettendomi di portarmi a Parigi e di farmi recitare nei suoi film», ha rievocato.

«Per quanto mi ricordo mio padre mi ha sempre fatto cose che non mi piacevano», ha scritto Dylan, «spesso mi faceva giacere a letto con lui e mi metteva la testa sul ventre e queste cose accadevano regolarmente ed erano abilmente nascoste a mia madre, al punto che pensavo fossero normali. Il fatto che l'abbia sempre fatta franca mi ha perseguitato durante tutta la mia giovinezza, anche per il senso di colpa di avergli lasciato avvicinare altre bambine». Le accuse di violenze sessuali contro il 78enne regista di Manhattan, erano emerse (ma mai provate e quindi mai punite in sede legale) per la prima volta nel 1992, durante la contrastata separazione tra Allen e Mia Farrow. Dylan ha spiegato di aver voluto uscire allo scoperto per rompere la solidarietà con cui a suo dire Hollywood ha protetto l'uomo che ha distrutto la sua vita e il cui ultimo film Blue Jasmin ha tre candidature ai prossimi Oscar. Nella sentenza per l'affidamento un magistrato di New York definì quelle accuse inconcludenti, pur criticando il regista perché «concentrato su se stesso, inaffidabile e insensibile». Il New York Times ha riferito di aver tentato di contattare Allen per registrare la sua versione dei fatti; tentativo però andato a vuoto, tanto che il NYT ha deciso di pubblicare la lettere di Dylan senza alcun commento: atteggiamento che, se non suona proprio come una presa di distanza, poco ci manca... Insomma, una forma - neanche tanto velata - di rispetto reverenziale nei confronti di un «monumento» considerato tra i principali e più celebri umoristi dell'epoca moderna.

Nella sua lettera Dylan se la prende anche con gli «eroi» di Hollywood che, «tranne poche eccezioni, si sono sempre girati dall'altra parte, cavandosela con l'ambiguità di dire “chi sa veramente cosa è successo?”». «Cosa sarebbe accaduto se fosse toccato a tua figlia, Cate Blanchett? O alla tua Louis CK? O a quella di Alec Baldwin? E se fosse toccato a te. Emma Stone? O a te, Scarlett Johansson?», si è chiesta rivolgendosi ad alcuni dei divi che hanno lavorato con il padre. Già un paio di settimane fa, il fratello di Dylan, Ronan, in occasione della vittoria di Allen del Golden Globe alla carriera ribadì queste accuse di pedofilia twittando la sua indignazione: «Mi sono perso il tributo a Woody Allen: hanno messo prima o dopo Annie Hall la parte in cui una donna ha pubblicamente confermato che l'ha molestata quando aveva sette anni?», facendo riferimento proprio alla sorellastra Dylan. Ma non è la prima volta che la ragazza parla degli abusi subiti, visto che già nel 1992 accusò il patrigno di stupro. Una denuncia sempre respinta dal regista ma che finì al centro della battaglia legale tra Allen e Mia Farrow dopo che lui l'aveva lasciata per mettersi assieme alla figlia adottiva, Soon Yi Previn. Ma questa è un'altra storia...

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

buri

Lun, 03/02/2014 - 09:59

bella roba, vorrei sbagliare, ma non gli succederà niente, la stampa ed i benpensanti, tutti ipocriti, non distruggeranno un mostro sacro del cinema per pedofilia, guarderanno dall'altra parte

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 03/02/2014 - 10:24

Un altro pedofilo-farabutto icona dell'indecente sinistra italiota!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 03/02/2014 - 10:33

non credo che la giustizia americana sia cosi stupida come quella italiana :-) per 2 banali motivi: il primo è che allen è un ricchissimo, e questo può aver spinto i familiari a depredare il patrimonio, e per fare questo potrebbero aver fatto ricorso allo sputtanamento mediatico. il secondo motivo è che sul piano giudiziario non gli succederà nulla: per accusare qualcuno di pedofilia ci vogliono prove,e le chiacchiere non sono più sufficienti :-) questo non vi ricorda qualcuno di nostra conoscenza, ingiustamente accusato e sputtanato da oltre 20 anni??

dave_d

Lun, 03/02/2014 - 10:35

Polanski, Allen, 2 - 0 per la sinistra.

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 03/02/2014 - 10:36

Schifosi registi idolatrati dai perbenisti sinistri !

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 03/02/2014 - 10:44

Certo,guarderanno tutti da un'altra parte,come hanno fatto,come fanno per tante,troppe occasioni.L'ipocrisa,è come la gramigna.La giustizia è bendata,muta,sorda.

Massimo Bocci

Lun, 03/02/2014 - 10:50

Ma questo, ENCEFALITICO,LUGUBRE PORCO!!!! CRIMINALE, SINISTRATO,pero' faceva tutto con discrezione, tipico modello MAFIOSO!!! COMUNISTA, plagiare e approfittare STRUMENTALIZZARE,INDOTTRINARE, APPROFITTARE DI INERMI!!!! Un ETICA??? METODI,SISTEMA!!!! Che non vorrete mica paragonare con la corruttela??? Delle cene eleganti.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 03/02/2014 - 10:53

Questa melensa figura di sedicente attore e regista non è mai riuscito a coinvolgere la mia attenzione per un tempo superiore ai dieci minuti. Avrà approfittato della figlia adottiva sfruttando la catalessia provocato dalla visione dei suoi film.

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 03/02/2014 - 11:03

Non so, le accuse possono essere vere o anche false. In quegli ambienti i figli di gente famosa soffre a non avere visibilità come i genitori e possono tentare di averla a scapito dei genitori, oppure per avere un riscontro economico da parte del genitore, come in un ricatto. Mi suona troppo strano che padre e madre, sia pure adottivi, fossero d'accordo, d'altronde tutto può essere ma questa storia non potrà avere una fine in tribunale ma solo in pettegolezzi sui quotidiani. E' appunto ciò che mi fa pensare che non sia vera, uscirsene adesso a cosa serve? Non per avere giustizia ma solo ripercusione pubblica negativa per Allen che, per mettere a tacere il can can mediatico, sarà quasi sicuramente costretto a versare soldi a costei. Ecco perchè penso che la faccenda puzza.

Ritratto di afrikakorps

afrikakorps

Lun, 03/02/2014 - 11:05

Se vero, che la giustizia faccia il suo corso: penso si possano apprezzare i film (almeno uno ci sarà?- altrimenti non lamentatevi se vi si associa a "Vacanze di Natale"!) di WH anche se si vota a destra come lo si possa condannare anche se si vota a sinistra senza buttarla negli isterismi politici dei commenti precedenti. PS: WH è anche ebreo, tanto per darvi un altro spunto...e per variare gli insulti

yulbrynner

Lun, 03/02/2014 - 11:14

soliti commenti da IGNORANTI criticare una persoan non x quello che fa di sbagliato in questo caso presunte o forse vere violenze sessuali ma ..se di sinistra o di destra.. come dire quelli di sinistra sono pedofili culattoni a destra invece queste cose no nsi fanno... si tacciono solamente x perbenmismo e apparenza sociale.. poi sotto sotto vanno pure loro a viados a farselo piantare nel culo. premesso questo ... le ideologie vanno rispettate i commenti idioti no! quanto a polansky o soprattutto Woody allen qualche fissa su lsesso ce l'hanno di sicuro.. a me come registi non mi piacciono più di tanto non me ne frega una mazza di quello che fanno nel loro privato e ancora meno di loro. non mi piacciono pero nemmeno lesparate fatte senza ragionare alla membro di cane.. fatte spessod a parecchia gente qui.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 03/02/2014 - 11:16

@mortimermouse,fare un parallelo fra il comportamento di Allen,e quello di B.,con annessi e connessi,non le sembra un pò "ridicolo"(eufemismo)?

yulbrynner

Lun, 03/02/2014 - 11:16

x morettini la solita sparata tant ox sparare una cazzata.. ben io sono ideologicamente più a sinistra che a destra non faccio politica non me ne frega della politica se non essere aggiornato su cio che mi circonda.. e non ho icone della sinistra mi piace tanto il cinema e per dirti mi piace il buon clint o il buon john wayne e non mi sembrano affatto di sinistra quindi... prima di scrivere stupidaggini collega il cervello.. non credo di essere il solo.

yulbrynner

Lun, 03/02/2014 - 11:20

io penso che una persona di spettacolo farebbe bene a non espèorsi mai politicamente come ha sempre fatto che ne so massimo ranieri ..e' x il suo bene e fa bene.. non perché sia sbagliato esporsi ma perché ci sono TANTI IGNORANTI E CRETINI che ti giudicano solo per il tuo poensiero politico quindi molto mneglio rimanere nell'ombra e no n dire nulla x non attirarsi le inimicizie e l 'odio .. di persone IDIOTE che senza conoscerti arrivano a disprezzarti.

Manuela1

Lun, 03/02/2014 - 11:47

Luigi.Morettini: Ma che cavolo dice???? Ma icona di chi???? io sono di sinistra ma Woody QAllen mi fa schifo e mi fanno schifo i suoi film!!!! Siete veramente ridicoli!

Massimo Bocci

Lun, 03/02/2014 - 11:50

x yulbrynner,........Certo stuprare la figlia di 7 anni,come le chiama Lei ILLUMINATO PROGRESSISTA??? (APOLITICO??? della MINCHIA!!!!) Stupidaggini, ci scusi dotto PENSATORE??? anzi se mi permette vada pure a quel suo IDEALE PAESE DI.......... MISERABILI QUALUNQUISTI.

biricc

Lun, 03/02/2014 - 11:51

Non ho mai visto un film di questo presunto grande regista nel senso che non ho mai voluto saperne ritenendo che fossero film per intellettuali di sinistra. Ora i sinistri si tengano la sua presunta intelligenza e la sua sicura pedofilia.

Ritratto di Manieri

Manieri

Lun, 03/02/2014 - 12:00

Una bestia "intellettuale" sempre alla moda che è piace da matti ai sinistroidi, agli ateisti e alle teste vuote che vogliono sembrare chic.

yulbrynner

Lun, 03/02/2014 - 12:10

x bocci non hai capito un bel nulla.. io sono contrari o a ogni tipo di violenza pensa un po te se non x legittima difesa ,se e' vero e non e' una montatura dovrebbe pagare pegno e finire in galera. io non politicizzo mai nulla il discorso non cambia se uno e' di destra o sinistra se uno commette un reato deve finire in galera e basta! punto.

yulbrynner

Lun, 03/02/2014 - 12:22

Manieri piace da matti ai sinistroidi che conosci tu forse a me piace il burt Reynolds roger moore yul brinner clint Eastwood john wayne stallone non misembrnao di sinistra x niente..basta con queste CAZZATE POLITICIZZATE.

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 03/02/2014 - 12:36

registi da schifo da Pasolini a questo pedofilo, difesi e osannati ipocritamente da quel cancro che sono gli intellettuali italiani e difeso in patria da m mamma America che semina e sta seminando zizzania in ogni dove, attualmente vedi i culatoni portabandiera a Sochi per fare dispetto a Puttin, e il soffiare sul fuoco della rivolta in Ucraina,

petra

Lun, 03/02/2014 - 12:39

Avete idea di quanto sia potente il clan ebraico nel mondo del cinema americano? Non gli succederà nulla come non è successo nulla a Roman Polanski. L'ex moglie Mia Farrow aveva già provato anni fa a incriminarlo per la stessa ragione. Ma non ci riuscì.

narteco

Lun, 03/02/2014 - 12:59

Woody Allen è uno dei tanti idoli immacolati dei sinistrati ben pensanti al caviale avariato,da pierpaolo pasolini,a roman polansky, ai nostrani aldo busi detto buson abuso,ai niki vendola,marrazzo,sircana e informazioni chieste a un ausiliario trans del traffico ecc ecc solo per citarne alcuni,il caso aldo busi riassume tutto, ecco il pensiero dell'apologeta della pedofilia italiota, Io sono per la sessualità del bambino!!Non vedo nulla di scandaloso se un ragazzino minorenne compie atti sessuali con una persona più grande,la pedofilia non è reato il più delle volte sono i bambini a corrompere ed irretire gli adulti,ci sono Paesi in cui le bambine e i bambini o vengono sfruttati nella prostituzione o vengono ammazzati (Brasile,romania,albania,Cina India ecc ecc.)Allora, cos'è meglio per questi bambini, una scopata o una coltellata? E non mi si venga a dire che entrambe le soluzioni sono aberranti.Queste aòcune delle tanti frasi infami del bestiario di uno degli idoli sinistrati italiani più acclamato con recensioni positive perfino di aldo grasso, ma si sa tra compagni ci si para il culo sempre, storica e super vomitevole la difesa a spada tratta di Grasso nella puntata di la7 tra busi e gelmini,Grasso invece di difendere la super insultata Gelmini con volgarità e falsità bestiali chiedeva alla Gelmini di vergognarsi di non aver letto mai libri di un eccelso scrittore come busi e di non frequentarne i suoi salotti, che schifo difendere un apologeta della pedofilia,Grasso fa più schifo di Busi!!!!! che escrementi immondi!!!!

meloni.bruno@ya...

Lun, 03/02/2014 - 13:17

Woodi Allen chi? professionalmente non mi è mai piaciuto,figuriamoci come uomo,insignifinante è bigotto,ma sopratutto falso.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 03/02/2014 - 14:12

yulbrynner- La differenza tra me e te è abissale. Lo riconosci tu stesso chiedendomi di collegare il cervello....In te, al contrario, del cervello non c'è proprio nessuna traccia. E' questo il tuo insormontabile problema!!!

roliboni258

Lun, 03/02/2014 - 14:57

non mi e' mai piaciuto questo cialtrone,e non ho mai visto un film

yulbrynner

Lun, 03/02/2014 - 15:25

morettini da una persona da cui ho dedotto il altri tuoi commenti avere parecchi anni potresti essere più o meno mio padre come eta' mi aspetterei maggiore maturita'.. ovvero le persone mature non generalizzano mai e non fanno sparate propagandistiche, quanto al cervello non sono un genio lo so pero' la mai testa e' apprezzata,,certo sono imperfetto come tanti..quanto a te definire che a me manchi il cervello e' un affermazione da bimbo dell'asilo quali prove hai? mi conosci? no e allora non puoi giudicare.. altro sintomo di poca maturita,, comunque tranquy vivo comunque nonostante il tuo commento anzi proprio non me ne frega una mazza.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 03/02/2014 - 18:15

yulbrynner- Prima di tutto non potresti essere in alcun modo mio figlio. Se non altro perchè scrivi con i piedi. Evidentemente oltre ad avere avuto insegnanti somari, anche chi ti ha messo al mondo non è stato in grado di svolgere il suo dovere primario: insegnarti l'educazione, visto che sei stato proprio tu, per primo, a fare riferimento al mio cervello. Quanto al fatto che la tua "testa sia apprezzata", facci sapere da chi. Resta il fatto che al suo interno del Cervello non c'è traccia. Ora sparisci e vai ad iscriverti a qualche scuola serale per tentare di riempire la tua zucca vuota almeno con i programmi delle elementari.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 04/02/2014 - 09:00

ci mancava anche questo sionista ebreo degenerato ,nonchè pedofilo.Cosa c'entra la sinistra con Allen.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 04/02/2014 - 09:02

io personalmente lo farei processare in Iran, paese tanto amato dagli ebrei.