Berlusconi: "L'Italia è un Paese in libertà condizionata"

L'ex premier: "Il Paese è in mano a giudici e irresponsabili perchè non possono essere soggetti a sanzioni, visto che si giudicano da soli"

Berlusconi: "L'Italia è un Paese in libertà condizionata"

A ventiquattro ore dalla kermesse di Forza Italia, Silvio Berlusconi torna all'attacco. "Siamo un Paese in libertà condizionata, a democrazia dimezzata" ha spiegato il Cavaliere intervenendo telefonicamente alla presentazione del club Fozra Italia Giusta Giustizia a Perugia. Un Paese in mano a "giudici incontrollabili e irresponsabili perchè non possono essere soggetti a sanzioni, visto che si giudicano da soli", ha proseguito l'ex premier tornando sul tema della riforma della Giustizia, "sento la responsabilità di dovere continuare, di dovere resistere fino a quando non saremo riusciti a risolvere il problema della giustizia in Italia".

Ma ora, spiega Berlusconi, è necessario un governo di scopo per rifare la legge elettorale e tornare il prima possibile alle urne: "Dovremmo chiedere con forza a tutte le forze in Parlamento che si faccia un governo di scopo, che abbia come scopo soltanto quello di fare la nuova legge elettorale, magari mettendo insieme le elezioni europee con quelle nazionali".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti