Interni

De Luca sfida il governo: in Campania scuole chiuse per Ramadan

Dopo l'indicazione di una stretta da parte del ministro Valditara per le festività non riconosciute, dalla Campania si autorizzano le chiusure delle scuole per generica "festività religiose"

De Luca sfida il governo: in Campania scuole chiuse per Ramadan

Ascolta ora: "De Luca sfida il governo: in Campania scuole chiuse per Ramadan"

De Luca sfida il governo: in Campania scuole chiuse per Ramadan

00:00 / 00:00
100 %

Vincenzo De Luca sfida il governo e dal prossimo anno le scuole di ogni ordine e grado della Regione Campania saranno autorizzate a chiudere anche per il Ramadan. Tra pochi giorni verrà approvato il calendario scolastico 2024/2025 e nel documento che passerà per le mani del Consiglio per la discussione è stata fatta un'integrazione precisa. Infatti, nel passaggio in cui viene riconfermata l'autonomia e, quindi, si specifica che le singole istituzioni scolastiche "per motivate esigenze potranno disporre di opportuni adattamenti del calendario, debitamente motivati e deliberati dall’istituto scolastico, e tempestivamente comunicati alle famiglie", è stato aggiunto che queste potranno essere anche "festività religiose".

Un'indicazione molto generica che apre a molte possibilità per i dirigenti scolastici, autorizzati dagli uffici regionali a effettuare le chiusure per tutte le festività religiose, non solo quelle indicate nel calendario gregoriano. La decisione è arrivata dopo un tavolo aperto in Regione con i sindacati della scuola per aprire la sfida con il ministero dell'Istruzione e del Merito di Roma al fine di sottolineare "la funzione dell’autonomia scolastica e l’inopportuna ingerenza del ministero dell’Istruzione e del Merito su questioni non di sua competenza". La decisione della giunta di De Luca e dei sindacati arriva a pochi giorni dall'annuncio dello studio di una stretta da parte del ministero sull'inserimento nel calendario scolastico di feste aggiuntive.

"Non sarà più possibile chiudere una scuola in occasione di una festività non riconosciuta dallo Stato", ha riferito dal palco di Varese Giuseppe Valditara, arrivato a questo ragionamento successivamente al caso di Pioltello. Non è escluso che in nome dell'ideologia politica, per causare problemi al ministero dell'Istruzione del governo Meloni, il prossimo anno non siano diversi i dirigenti scolastici, e i consigli di istituto, a muoversi in questa direzione, per prendere posizione. Da Palazzo Santa Lucia negano che si tratti di una sfida al governo o che ci sia un rimando al caso di Pioltello ma i partiti di opposizione in Campania storcono il naso. "L’assessore Fortini è un vero disastro della natura.

La Regione Campania interpreta l’Autonomia a proprio uso e consumo. Così attireremo gli immigrati di tutta Italia", ha dichiarato l’europarlamentare Fulvio Martusciello, coordinatore regionale di Forza Italia.

Commenti