Fratelli d'Italia, ritorno di fiamma: le primarie scelgono simbolo e presidente nazionale

In 250mila hanno partecipato alle consultazioni per scegliere simbolo e presidente nazionale

Fratelli d'Italia, ritorno di fiamma: le primarie scelgono simbolo e presidente nazionale

Il partito Fratelli d'Italia si conta, e chiama a raccolta il popolo degli elettori: in 250mila hanno votato per scegliere il presidente nazionale, il simbolo e i delegati che parteciperanno al Congresso nazionale dell'8 e 9 marzo. Alla carica di presidente nazionale è stata confermata Giorgia Meloni (la cui nomina andrà però ratificata dal Congresso), mentre il simbolo prescelto dai militanti è quello del nodo tricolore già presente nel vecchio emblema, con l'aggiunta però del simbolo di Alleanza Nazionale, che a sua volta contiene la vecchia fiamma tricolore del Msi.

Un triplice cerchio che ricostruisce la storia della destra italiana, e rivendica alla formazione della Meloni, La Russa e Crosetto l'eredità della tradizione missina e successivamente aennina. L'utilizzo del simbolo era stato concesso a FdI in dicembre dall'assemblea nazionale di An, suscitando le polemiche de La Destra di Storace, che aveva parlato di "uno scippo". Di violazione del regolamento avevano parlato anche esponenti di Forza Italia come Altero Matteoli e Maurizio Gasparri.

Le "primarie" di Fratelli d'Italia ad ogni modo, al netto delle polemiche sul simbolo, possono considerarsi un successo: su Internet e negli 801 seggi allestiti in tutta Italia hanno votato con l'apposita scheda tricolore ben 249.380 persone, a cui andranno sommati i voti della Sardegna, dove le consultazioni si svolgeranno nel prossimo finesettimana. Le regioni con più votanti sono state Campania e Lazio, con Salerno regina delle partecipazioni.

"Mi piace molto il simbolo scelto attraverso le primarie dai nostri elettori e simpatizzanti per le elezioni del 2014. L'inclusione integrale del simbolo di Alleanza Nazionale in quello di Fratelli d'Italia, da un lato costituisce un importante riconoscimento a tutta la storia della destra italiana del dopoguerra e dall'altro mantiene la propensione alla innovazione e al futuro affermata con la nascita di Fratelli d'Italia e l'investitura di Giorgia Meloni quale leader del nostro movimento", dichiara in una nota Ignazio La Russa, "Mi auguro che il congresso nazionale che si celebrerà l'8 e il 9 marzo a Fiuggi, sia l'occasione" - conclude - "Di una grande ripartenza di chi vuole dare forza a questo progetto, senza esclusione alcuna."

Anche la Meloni ha espresso soddisfazione per il risultato della votazione: "Mi soddisfa molto il nuovo simbolo con il quale Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale si presenterà alle elezioni 2014: riproporre per intero il logo di An insieme a quello di FdI senza scomporre elementi di uno dei simboli significa riconoscere l'integrità e la dignità di entrambi."

Commenti