Interni

"In galera sindaco e chi lascia costruire". Le parole di Pichetto sull’abusivismo

L’analisi del ministro dell'Ambiente e della sicurezza energetica: “Confischerei quello che è abusivo per valutare quello che è pericoloso"

"In galera sindaco e chi lascia costruire". Le parole di Pichetto sull’abusivismo

Otto vittime accertate, quattro dispersi e oltre duecento sfollati: questo il bilancio della frana che ha devastato Casamicciola Terme, a Ischia. È una corsa contro il tempo per mettere in piena sicurezza la strada che porta nel cuore della zona rossa, con il governo in prima linea per fornire tutto l’aiuto necessario. Sul tema dell’abusivismo è intervenuto il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica Gilberto Pichetto Fratin.

Le parole del ministro Pichetto

“Contro l’abusivismo edilizio basterebbe mettere in galera il sindaco e tutti quelli che lasciano fare”, il giudizio perentorio del ministro. Intervenuto ai microfoni di “Non Stop News” in onda su Rtl 102.5, Pichetto ha spiegato che il disastro di Ischia sarebbe stato evitato “se non avessero costruito nell'alveo e se fossero state fatte le opere di messa in sicurezza”. Un allarme già noto, denunciato a più riprese, senza mai intervenire. L’esponente di Forza Italia ha rimarcato: “Ci sono stanziamenti per quell'area previsti da dieci anni e oggi risultano solo a livello progettuale”. Idee chiare, inoltre, sulla strategia da adottare: “Confischerei quello che è abusivo per valutare quello che è pericoloso. È necessario che tutti facciano davvero il proprio dovere, da me all’ultimo amministratore”.

La precisazione del Mase

Le dichiarazioni del titolare del Mase hanno acceso il dibattito politico, ma è arrivata rapida un'ulteriore precisazione dal ministero."La dichiarazione del ministro dell'Ambiente e della sicurezza energetica, secondo cui contro l'abusivismo edilizio 'basterebbe mettere in galera il sindaco e tutti quelli che lasciano fare’ è una riflessione di carattere generale e non fa riferimento ad alcun amministratore in modo particolare. Tantomeno si riferisce al commissario prefettizio che sta guidando in modo inappuntabile Casamicciola da quando è stata indicata dal governo”. Il ministro azzurro ha sottolineato inoltre che una cosa è condonare piccole inosservanze – che spesso le costruzioni si portano dietro da decenni – un’altra cosa sono i grandi abusi e le costruzioni in assenza di piani regolatori, “in sfregio al paesaggio e alla sicurezza ambientale, che spesso vengono innalzate in una notte”.

Il commento di Salvini

“C’è qualcuno che vorrebbe arrestare i sindaci, mentre io li vorrei proteggere, e vorrei liberare i sindaci, perchè su loro gravano le maggiori responsabilità”, le parole di Matteo Salvini. Intervenuto all’evento Lombardia 2030, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ha acceso i riflettori sull’autonomia in relazione al disastro di Ischia: “È un provvedimento salvifico per tutti, anche per le regioni del Centro e del Sud martoriate anche in questi giorni, in queste ore dall'incuria e dalla mancanza di protezione del territorio. L'autonomia significa responsabilizzare chi governa quel territorio che non può più avere alibi”. Il leghista ha aggiunto:“Quando qualcosa non funziona è sempre colpa di qualcun altro. Penso che autonomia sia fondamentale e ringrazio Calderoli perché in questi 36 giorni si è dannato l'anima".

Commenti