Giulia Ligresti ai domiciliari: ha perso 6 chili in carcere

La figlia dell'imprenditore sarà trasferita in una casa di Milano. Il 3 settembre l'udienza per il patteggiamento

Giulia Ligresti ai domiciliari: ha perso 6 chili in carcere

Sono stati concessi gli arresti domiciliari a Giulia Ligresti. Il giudice del tribunale di Torino ha accolto la richiesta che era stata presentata dagli stessi magistrati della procura dopo i risultati di una visita medica che aveva accertato un forte dimagrimento, pur non parlando di incompatibilità con il regime carcerario. La donna sarà trasferita in una casa a Milano.

Intanto è stata fissata il 3 settembre l’udienza per il patteggiamento, in seguito all’inchiesta avviata dalla Procura di Torino su Fondiaria Sai. La figlia di Salvatore Ligresti, accusata di falso in bilancio aggravato e aggiotaggio, fin dai primi giorni della sua detenzione è apparsa molto provata. Vittorio Nessi e Marco Gianoglio, i pm torinesi, che coordinano l’inchiesta sulla compagnia assicurativa, hanno ricevuto oggi la relazione del medico legale, Roberto Testi, su Giulia Ligresti. A quanto si apprende la figlia dell’ingegnere di Paternò, che rifiuta di alimentarsi regolarmente, avrebbe perso sei chili in carcere.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti